5 improvvisazioni e risatine degli attori che avrebbero dovuto essere tagliate nel montaggio

, Author

Essere un attore è il sogno di molte persone. Eppure non è un lavoro facile, tutt’altro. Devi entrare nel personaggio, e interpretare un ruolo su un set, di fronte a una squadra di tecnici, e a volte anche a un pubblico.

Durante le scene divertenti, alcune persone hanno problemi a mantenere la serietà. Il risultato: risatine che finiscono nei bloopers. Tranne quando la scena è così bella che viene mantenuta nel montaggio, risate genuine incluse.

La scena della scoreggia notturna in Will Hunting

In Will Hunting, Robin Williams interpreta uno psicologo. Dice a Matt Damon, un giovane prodigio della matematica, che sua moglie aveva l’abitudine di flatulenze notturne. L’idea è un’improvvisazione dell’attore di Jumanji. E le risate tra i due attori sono reali.

La tastiera elettronica di Ross

Se sei un fan del telefilm Friends, come noi, ricorderai sicuramente questo episodio cult. Ross (David Schwimmer) confessa agli altri di aver suonato la tastiera elettronica da adolescente. Phoebe gli chiede di giocare. Lo fa, e il risultato lascia i suoi amici senza parole, tranne Rachel (Jennifer Aniston) che non può fare a meno di ridere, e addirittura gli suggerisce di “giocare in pubblico”. Questo non era nella sceneggiatura, lei doveva stare zitta e non ridere.

La ceretta al petto di Steve Carell

40 anni vergine è una delle commedie cult americane. Nel film, Steve Carell è un quarantenne in cerca di amore. Per diventare più attraente, decide di fare una ceretta al petto, accompagnato dalla sua banda di amici.

Il dolore è così forte che Andy non può fare a meno di urlare e insultare l’estetista. I suoi amici, secondo il copione, avrebbero dovuto compatirlo e sostenerlo. Ma gli attori Paul Rudd, Seth Rodgen e Romani Malco non hanno potuto fare a meno di scoppiare a ridere. Il che si traduce nella scena di culto che amiamo. Meno male che era possibile una sola ripresa, perché l’attore si è davvero fatto la ceretta al petto.

L’insulto di Jean in Supernatural

Nella televisione americana la volgarità non è affatto popolare. È bandito dai telefilm e dai film, quei famosi “bip” che si sentono nel momento in cui un personaggio si lascia andare a un insulto, o la famigerata “F Bomb”.

Nella serie Supernatural, Dean Winchester (Jensen Ackles) non è particolarmente noto per il suo linguaggio castigatore. Spesso, i suoi “figlio di puttana” e altri “figlio di puttana” sono tagliati, montati, coperti. A volte vengono lasciati nel montaggio, nonostante la polizia linguistica. In uno di questi episodi, che tra l’altro vede Lauren Cohan nei panni di Maggie di The Walking Dead, Sam (Jared Padalecki) non riesce a trattenere una risata.

Il monologo di Otis

Una scena cult per i fan del cinema di Alain Chabat: il monologo di Edouard Baer in Asterix e Cleopatra. Nel film, Otis risponde a una domanda banale di Getafix con un lungo monologo “I love life”. In realtà, l’attore ha fatto 16 minuti di monologo, un’improvvisazione durante la quale Christian Clavier, Jamel Debbouze, Gérard Depardieu e Claude Rich sono riusciti a rimanere stoici. O quasi, anzi, si può notare, osservando i comici da vicino, che si contengono.

Finalmente a volte, la spontaneità è la cosa migliore!

Articolo visto su Cosmopolitan.com.uk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *