Abbiamo trovato il Tempio del Sole a Cusco

, Author

Ha fatto sognare generazioni di bambini, persi nelle bolle di Tintin e il Tempio del Sole. Qorikancha, così si chiama questo famoso tempio del sole. Letteralmente, significa “recinto dorato”. Quando gli spagnoli sbarcarono a Cusco, l’ombelico del mondo, nel 1532, scoprirono questo enorme tempio dedicato alle divinità inca come il sole, la luna o la pioggia. Le testimonianze dei conquistadores sono ditirambiche su questo edificio interamente ricoperto di piastre d’oro.

L’oro degli Incas

Ma l’oro, causa di tante meraviglie e distruzioni, non ha per la civiltà Inca lo stesso valore che ha per le società occidentali. È il simbolo del sole, come l’argento è il simbolo di sua moglie, la luna. Si usa solo per onorare gli dei. L’oro è sacro, ma mai usato come denaro, che non esiste per gli Incas. Il grano ha più valore.

Qorikancha_Cusco_Perou

Quando gli spagnoli invasero il sito, stupiti da ciò che per loro rappresentava tanta ricchezza, fusero tutto l’oro delle mura per batterlo in moneta e gioielli.

Il Tempio del Sole trasformato in convento

Dopo la conquista, i conquistadores offrono il tempio all’ordine dei frati domenicani, per trasformarlo in un convento. È strano vedere l’architettura europea e quella incaica fianco a fianco in questo modo. Una parte del sito è stata effettivamente conservata. Ma il Tempio del Sole stesso è completamente distrutto.

Qorikancha_Cusco_Perou

Il convento ospita ancora oggi dei monaci, ma metà del sito è trasformato in un museo e aperto ai visitatori.

Arte per evangelizzare

Oltre ai resti incaici, il museo offre una pinacoteca, una galleria di arte religiosa. In effetti, di fronte a una popolazione largamente analfabeta, l’arte e la pittura erano spesso utilizzate a fini di evangelizzazione, per raccontare la vita di Gesù, di Maria o dei santi cristiani.

Non sono molto ferrato in arte religiosa ma alcune opere catturano la mia attenzione, come questa statua della Vergine Maria incinta, molto raramente rappresentata nell’arte europea, o questa serie di dipinti che rappresentano la vita di Maria (di nuovo) in cui la vediamo allattare Gesù durante la fuga in Egitto o assistere alla circoncisione di suo figlio, con schizzi di sangue in evidenza.

In una vena diversa, il piano superiore presenta mostre di arte contemporanea e fotografia.

Seguite la guida

Purtroppo, il museo, pur essendo molto interessante, è dolorosamente privo di spiegazioni. Così vago da una guida all’altra. Mi rendo anche conto, dopo aver ascoltato innocentemente uno di loro per 5 minuti, che in realtà sta parlando in portoghese ma capisco queste spiegazioni. La magia dell’apprendimento delle lingue durante un giro del mondo.

E’ così che, seguendo i gruppi, raccolgo informazioni preziose, con l’orecchio a terra. Che imparo, per esempio, come stanno le costruzioni inca, senza cemento e malta. Lo spiego (tra le altre cose) ai bambini che ci seguono su Raconte un Monde, ve lo lascio scoprire.

Come accedere a Qorikancha? Qorikancha si trova in Plazoleta de Santo Domingo, a 2 isolati da Plaza de Armas. Cammina lungo Avenida del Sol e ci arriverai, sulla tua sinistra.
Orari di apertura? Da giovedì a sabato dalle 8:30 alle 17:30 e domenica dalle 14:00 alle 17:00.
Quanto costa entrare a Qorikancha? L’ingresso al sito costa 10 Soles. All’entrata, troverete facilmente delle guide che vi offriranno il loro servizio se lo desiderate. Non conosco i prezzi.
Vedi il sito web di Qorikancha
Qorikancha_Cusco_Perou Un’ala privata del convento di Santo Domingo Qorikancha_Cusco_Perou Vista di Cusco dalle terrazze di Santo Domingo Qorikancha_Cusco_Perou
Qorikancha_Cusco_PerouQorikancha_Cusco_Perou Al tempo del solstizio d’estate, il sole passava attraverso queste 3 finestre Qorikancha_Cusco_Perou l’architettura inca si fonde con quella coloniale
Qorikancha_Cusco_PerouQorikancha_Cusco_Perou

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *