Actionco.co.uk

, Author


Che cos’è la teoria dei colori?

Questa teoria definisce quattro grandi famiglie comportamentali simboleggiate dai colori:
Rosso, per velocità, senso della sfida, volontà di successo, autonomia, esigenza, spirito di conclusione…
Giallo, per cordialità, ottimismo, agilità, creatività, entusiasmo, umorismo, fluidità orale…
Verde, per calma, discrezione, empatia, rispetto dei valori, attenzione, affidabilità, stabilità…
-Blu, per il rigore, la precisione, l’organizzazione, la pianificazione, la ricerca della perfezione, il rispetto delle norme e delle regole…
Rappresentare i propri comportamenti preferiti e quelli dei propri interlocutori permette di adattare la propria comunicazione per renderla più convincente.

Come è utile per la gestione di un team?

È un metodo molto utile per “gestire” i propri dipendenti in modo appropriato. Così, un direttore commerciale che sa delegare affiderà a un venditore Rosso una missione importante con obbligo di risultato, presentata come una sfida; a un venditore Giallo l’animazione di una gita o di una sfida, chiamando a raccolta la sua creatività; a un venditore Verde una missione di fiducia, a lungo termine, o di fidelizzazione; a un venditore Blu uno studio comparativo o l’analisi precisa e strutturata di un mercato o di un concorrente.

Quali colori per quali tipi di gestione?

Un manager rosso guida la sua squadra in modo più direttivo, ponendosi come esempio, fissando obiettivi ambiziosi, esigendo prestazioni di alto livello. Per un manager Giallo, che è più un “facilitatore”, il divertimento è il motore dell’efficienza della sua squadra; risolutamente ottimista, mantiene un’atmosfera rilassata e amichevole. Un manager verde ha uno stile di gestione “partecipativo”; benevolo ed empatico, basa le sue azioni sulle aspettative dei suoi colleghi, più che sulle proprie convinzioni. Un manager blu è uno stratega, un organizzatore, un pianificatore; favorisce l’analisi a monte e il controllo rigoroso a valle, con il supporto di indicatori di performance altamente standardizzati.

Gestire i conflitti, stimolare… come può aiutare la teoria dei colori?

Questo metodo permette di adattare linguaggio, comportamenti e tattiche ad ogni collaboratore o situazione, per una gestione personalizzata, quindi più efficace!
C’è un comportamento colorato per ogni missione manageriale come Giallo, per impostare strumenti di animazione dinamici e motivanti, azioni originali, trasmettere un clima positivo al team; Blu, per impostare indicatori di misurazione efficienti, piani d’azione strutturati, scrivere i verbali delle riunioni; Verde, per condurre interviste annuali di valutazione, eque e partecipative, formare i membri del team, promuovere i valori aziendali; Rosso, per tirare su il tuo team, infondere un senso di successo, arbitrare…

Per andare oltre:

Manager avec les couleurs di Brigitte Boussuat, Patrick David, Jean- Marie Lagache
Editeur Dunod. Febbraio 2013 – 2a edizione – 288 pagine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *