artisan.chefdentreprise.com (Italiano)

, Author

  • Print

Il CAPEB, organizzazione professionale che esiste dal 1946, si dedica a rappresentare il settore dell’artigianato edile di fronte alle autorità pubbliche e a difendere gli interessi dei suoi membri. Per fare questo, si basa su una rete locale altamente strutturata.

CAPEB: l’organizzazione professionale delle imprese edili artigiane

Dal 1946, la Confederazione dell’artigianato e delle piccole imprese edili (CAPEB), è l’organizzazione professionale che rappresenta le imprese edili artigiane, il cui numero è stimato in circa 380.000. Chiamata Fédération Nationale Unifiée des Maîtres-Artisans du Bâtiment (FNUMAB) nel secondo dopoguerra, quando diversi sindacati edili si fusero per formare un’organizzazione specifica per gli artigiani e guidata da artigiani, l’organizzazione divenne nel 1949 la Fédération Nationale des Artisans du Bâtiments et des branches annexes (FNAB). Fu solo nel 1963 che optò per il suo nome attuale di CAPEB. La CAPEB è, insieme alla Confederazione Nazionale dell’Artigianato, dei Mestieri e dei Servizi (CNAMS) e alla Confederazione Generale dell’Alimentazione al Dettaglio (CGAD), una delle tre componenti dell’Unione Professionale dell’Artigianato (UPA).

Una rete di prossimità

Le principali missioni del CAPEB sono la promozione dei mestieri del suo settore presso il grande pubblico, la difesa degli interessi economici e sociali, individuali e collettivi dei suoi membri, e la rappresentanza di tutte le piccole imprese dell’artigianato edile di fronte alle autorità pubbliche durante le negoziazioni o i reclami. La Confederazione dell’Artigianato e delle Piccole Imprese Edili conta su una rete di CAPEB locali, strutturata e composta da un centinaio di CAPEB dipartimentali, 21 CAPEB regionali e un CAPEB nazionale. Questi assicurano la rappresentanza e la difesa dei loro membri ai rispettivi livelli territoriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *