Cibo e bevande, Dove mangiare Costa Rica

, Author

Cucina

Specialità costaricane

Robria, la cucina costaricana non colpisce il tetto in termini di gusto, ammettiamolo, ma è inconfondibilmente diretta, sentita e servita in abbondanza.

– La specialità locale è il gallo pinto, un piatto di riso mescolato con fagioli, soprattutto neri (a volte rossi). Se non vi sembra molto elaborato, ripensateci! Cilantro, latte di cocco, cipolle, peperoni, la sua ricetta varia da una parte all’altra del paese e la sua preparazione richiede non meno di tre cotture diverse! È la tipica colazione costaricana, ma può essere consumata in qualsiasi momento della giornata. Il gallo pinto è servito ovunque, nelle bibite come nei ristoranti o al buffet dell’hotel, ed è il piatto più economico. La sua traduzione letterale sarebbe: “pollo maculato”, vai a capire perché!

Gallo Pinto © reisegraf.ch – Adobe Stock – Gallo Pinto

– Il piatto tradizionale, il casado, un vero pasto concentrato in un solo piatto, dove riso e fagioli (ancora loro!) sono accompagnati da alcune verdure crude (cetriolo, cavolo, pomodoro) e un pezzo di carne (o pesce se sei al mare). A seconda del giorno, puoi trovare casado de cerdo (maiale), de pollo, de pescado…
Puoi anche chiedere la versione vegetariana con un uovo fritto (huevo frito). Spesso il piatto è completato con fette fondenti di platani grigliati o patacones croccanti, platani fritti. Li mangerete mattina, mezzogiorno e sera.

– Nel reparto carne, il pollo tiene il picco. Nelle piccole bibite e nei ristoranti popolari, si può trovare del buon cibo di grano e gustoso. Alla griglia, è una delizia. Ma viene anche servito grasso e insapore nelle grandi catene di fast-food, sia americane che locali. Il Lomo (manzo) mostra le sue corna sul menu, ma i cuochi tendono a cuocerlo troppo. Infatti, raramente ti verrà chiesto come vuoi che sia cucinato. Solo i ristoranti specializzati in carne alla griglia servono tagli di qualità, cucinati alla perfezione. Presente nel menu anche il cerdo (maiale).

– Le 2 coste (Caraibi e Pacifico) offrono ovviamente una vasta scelta di pesce, che dà il meglio di sé quando viene grigliato. Purtroppo, sono spesso serviti fritti. Tutto dipende poi dalla qualità della frittura. L’orata, la spigola, il pesce San Pietro o il dentice sono spesso nel menu dei ristoranti sulla spiaggia. Per principio, si dovrebbe preferire il pesce intero e fresco (chiedere di vedere gli animali prima di ordinare). ttenzione, anche con i piedi nella sabbia, potrebbe essere servito del pesce congelato! Il modo migliore per evitare spiacevoli sorprese è optare per il pesce appena pescato del giorno.
Anche se la ricetta non è originaria del Costa Rica, il ceviche, piccoli cubetti di pesce bianco cotti nel succo di limone e insaporiti con coriandolo fresco tritato e piccole cipolle fresche, si trova comunemente nel menu. Una delizia.

– Chi conosce il Sud America non si sentirà fuori posto con le empañadas, frittelle ripiene di carne, formaggio o verdure, che si comprano in piccole carovane di strada e si mangiano a piene mani. Tacos, nachos e burritos fanno molto per mantenere la linea di cintura dei Ticos.

-Nessun miracolo nel reparto dolci. Oltre all’ottima frutta (ma che non viene offerta nei ristoranti come dessert), possiamo notare l’arroz con leche (budino di riso) e il flan casero (flan fatto in casa), spesso declinato in una versione al cocco. Grande delusione in questo paese produttore di cacao, non abbiamo visto una sola scheggia di cioccolato. Ma dove va a finire tutta la loro produzione di cacao? Non c’è bisogno di sognare un fondente al cioccolato fondente o uno morbido e liscio.

Dove mangiare in Coasta Rica?

Per mangiare in Costa Rica, bisogna individuare le bibite (niente a che vedere con le bibite), specie di mense migliorate, senza quasi nessun arredamento, dove il menù è breve e tradizionale. Servono piccoli piatti del giorno, il più delle volte abbondanti ed economici. Il casado è di solito il piatto principale, così come vari arroces (plurale di arroz, riso) con…, cioè riso mescolato con carne di maiale, manzo, verdure o altro. Le bibite sono aperte ininterrottamente, dalla mattina presto fino a circa le 4-5, raramente più tardi.
Questi gargotes popolari sono per lo più frequentati da Ticos e turisti con un budget.

Per quanto riguarda i ristoranti veri e propri, sono caratterizzati da un piccolo sforzo decorativo e un vero senso del servizio. Sono aperti continuamente o a pranzo e cena. Da frequentare piuttosto la sera, perché in realtà, la cucina è spesso poco più ispirata che nelle bibite, ma i prezzi sono molto più alti. Il menu è più vario, ma questo non è una garanzia di qualità. In breve, un ristorante non è sistematicamente migliore di una bibita.

Panaderías (panetterie) e pastelerías (pasticcerie) servono anche spuntini: panini, panini, involtini, frittelle ripiene di carne con verdure… Non è affatto male e non è caro.

Nelle città principali, non si può sfuggire alle catene di fast food (di nuovo, l’influenza nordamericana è in pieno effetto), che si dovrebbe evitare coscienziosamente. Buone notizie, non sono ancora stabiliti nel cuore della foresta!

Bevande

Succo di frutta e caffè! Ecco le 2 bevande nutrienti. Corto circuito e freschezza garantita. Aggiungete birra e rum, e abbiamo fatto il trucco delle bevande tipiche del Costa Rica.

Succhi di frutta mista

Con una tale vegetazione, gli alberi da frutta sono superbi e di grande varietà. Guava, banana, ananas, mango, melone, carambola, tamarindo, anguria (la lista continua) sono spesso spremuti minuto per minuto sotto i vostri occhi. Una delizia! I batidos, o jugos, possono essere in agua (con acqua) o con leche (con latte). Nel primo caso, negli angoli più remoti, chiedetelo con acqua in bottiglia e senza ghiaccio (sin hielo). Ci piacciono senza zucchero aggiunto (sin azúcar) per mantenere il buon sapore fruttato, a volte acidulo.
Infine, ci faremo tentare dalla degustazione di acqua di cocco molto fresca, chiamata pipa fria. I venditori vanno spesso in giro con un piccolo carrello carico di una borsa frigo, piena di noci di cocco. Un colpo di machete, una cannuccia e slurp! Dopo aver fischiettato tutto il latte, chiedi al venditore di aprire la noce di cocco in modo da poter raschiare la polpa con un cucchiaino.

Il caffè

Costa Rica coffee © mattiaath – Adobe Stock

È uno dei migliori del mondo. Se non è in cima alle classifiche mondiali, è perché la sua produzione rimane relativamente limitata (siamo in un piccolo paese). Le autorità hanno scelto la qualità piuttosto che la sovrapproduzione e si sono concentrate sulle esportazioni. Se è così buono, è perché cresce nella Central Valley, sui lati dei vulcani che, grazie alle loro ceneri, danno alla terra una fertilità incredibile. Café negro, cafecito o café con leche, è sempre eccellente a condizione che non ti venga servito alla maniera americana (cioè allungato!), cosa che purtroppo accade spesso. Per questo, chiedi un espresso e non un caffè largo o lungo (a meno che non ti piaccia il succo di calza!), o controlla che il bar abbia un percolatore. Purtroppo, negli alloggi e nelle bibite, viene sempre servito sdraiato. Devi pagare un extra per un caffè stretto.

Birra

Dopo il caffè, questa è la bevanda che i Ticos consumano di più, per un sì per un no. La birra nazionale è la Imperial, ma si può trovare anche la Pilsen. I birrifici artigianali fioriscono nella Central Valley, e le piccole birre locali fanno bella mostra di sé sul menu del bar (soprattutto a San Jose).

Rum

Un must! La coltivazione della canna da zucchero comporta la fabbricazione di molti piccoli rum locali, che fischiano bene, anche se raramente si rivelano di una finezza indimenticabile. È soprattutto la bevanda della condivisione, ma non abusarne, alcuni lasciano ricordi amari. Citiamo il guaro, la bevanda nazionale del paese derivata dalla canna da zucchero, che è circa 30°. È una specie di rum dolce le cui proprietà anestetiche rendono necessario berlo con moderazione. È spesso usato nei cocktail. Puoi anche sorseggiare il tuo rum mescolato con una limonata fresca o in uno shot… semplicemente!”

Acqua

È potabile nella maggior parte del paese. Anche così, nei luoghi più remoti, è meglio bere acqua in bottiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *