Codice sorgente CP/M rilasciato sul Web

, Author

CP/M era un sistema operativo professionale, creato da Gary Kildall nel 1974. Per celebrare il suo 40° anniversario, il Computer History Museum sta ora rilasciando il codice sorgente di questo sistema operativo, nelle versioni 1.1 (1975), 1.3 (1976), 1.4 (1976), e 2.0 (1979).

Accessibile su questa pagina web, il codice sorgente è interessante in più di un modo. Mostra un forte uso del linguaggio di programmazione PL/M (creato da Gary Kildall nel 1972). Uso che tende a diminuire con ogni versione, comunque, in favore del più efficiente assemblatore.

Il fallimento del PC

Molto popolare sulle macchine a 8 bit (Intel 8080, Intel 8085 e Zilog Z80), CP/M fu anche adattato all’Intel 8086 dei primi PC. Tuttavia, una disputa tra IBM e Digital Research ha portato Big Blue a scegliere Microsoft come fornitore ufficiale del sistema operativo per i PC IBM. L’azienda di Gary Kildall non si è mai ripresa da questa sconfitta.

Ha però ottenuto alcuni grandi successi. In Francia, l’uso più famoso del CP/M fu sulle macchine a 8 bit della defunta Amstrad, dotate di chip Zilog Z80. Curiosità sul CPC, CP/M spiegherà le sue ali sul PCW della ditta inglese, macchine molto popolari tra i professionisti, a causa di un costo di acquisizione particolarmente aggressivo. La libreria di software CP/M su questa macchina includeva – tra gli altri – titoli firmati da Microsoft e Sage.

Sullo stesso tema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *