Comcast AI-Powered servizio stampa per proteggere i dispositivi collegati

, Author

da Milena Dimitrova | 9 gennaio, 2019 | 0 Comments IdO


Comcast ha fatto un importante annuncio su un nuovo servizio alimentato dall’AI che è progettato per monitorare, bloccare e informare i clienti sulle minacce online collegate alle reti domestiche. Il servizio si chiama XFINITY XFI Advanced Security, e il suo obiettivo principale è quello di proteggere gli utenti da attacchi malware e intrusioni.

Comcast ha notato che ci saranno più di 13 dispositivi connessi per persona nel solo Nord America, secondo le stime dei ricercatori di Cisco. Il problema è che la maggior parte degli utenti non ha le conoscenze o gli strumenti per mettere in sicurezza i propri dispositivi, soprattutto nei casi in cui questi dispositivi non sono tastiere o display.

C’è già una serie di attacchi pericolosi che prendono di mira i dispositivi IoT e li asservono in operazioni di botnet. Prendete il botnet BCMUPnP_Hunter, specificamente mirato contro i dispositivi IoT. La botnet sfrutta una vulnerabilità di cinque anni che sembra essere lasciata senza patch da molti dispositivi e fornitori. La botnet ha infettato circa 100.000 dispositivi IoT dal suo lancio.

Correlato: Sicurezza IOT in pericolo a causa dell’abuso dei protocolli M2M

XFI Advanced Security Service di Comcast dovrebbe proteggere i dispositivi dei consumatori

Il servizio XFI Advanced Security dovrebbe proteggere dagli attacchi malevoli:

XFI Advanced Security è stato sviluppato per proteggere i dispositivi in questa nuova realtà iperconnessa. Utilizza la tecnologia AI e machine learning per monitorare e analizzare il traffico Wi-Fi in casa e blocca automaticamente qualsiasi attività sospetta identificata in tempo reale.

Il servizio utilizza un’interfaccia utente semplice e intuitiva per informare i clienti delle minacce bloccate e, se necessario, fornisce istruzioni su come proteggere ulteriormente i dispositivi interessati, la società ha aggiunto nel loro annuncio. Il servizio user-friendly non richiede alcuna configurazione e si attiva quando l’utente lo attiva.

Questo significa che “la protezione è automaticamente estesa a qualsiasi dispositivo che è collegato alla rete wireless originale o via ethernet”, come spiegato da Comcast. Gli utenti sono anche in grado di rivedere un elenco di azioni relative alla sicurezza utilizzando il cruscotto XFI, che è accessibile dall’applicazione mobile e online.

Milena Dimitrova

Milena Dimitrova

Una scrittrice e content manager ispiratrice che lavora con SensorsTechForum dall’inizio del progetto. Un professionista con più di 10 anni di esperienza nella creazione di contenuti coinvolgenti. Concentrata sulla privacy degli utenti e sullo sviluppo di malware, crede fortemente in un mondo in cui la cybersicurezza ha un ruolo centrale. Se il buon senso non ha senso, lei sarà lì a prendere appunti. Queste note possono trasformarsi più tardi in articoli! Segui Milena @Milenyim

Altri post

Seguimi:
Gazillion

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *