Confronta i comportamenti dei tuoi utenti con il rapporto di analisi della coorte!

, Author

Un nuovo rapporto sul pubblico è appena apparso in Google Analytics. Si chiama rapporto Analisi della coorte (nella scheda Pubblico). Coorti? Non abbiate paura del termine che, a prima vista, può farvi schifo. Il rapporto dell’analisi della coorte è progettato per aiutarti a capire meglio il comportamento dei tuoi utenti. Può fornirvi informazioni precise, oltre al rapporto Active Users di cui abbiamo parlato poco fa. Presentazione.

Il principio delle coorti

Se la definizione familiare della parola coorte si riferisce semplicemente a un gruppo di persone, Google ci dà una spiegazione più completa adattata ad Analytics: “Le coorti corrispondono a insiemi di utenti organizzati in gruppi secondo un elemento comune e un determinato periodo di tempo” . Il nuovo rapporto permette quindi di creare dei gruppi assegnando a ciascuno una dimensione o un attributo specifico degli utenti.

Gli individui della stessa coorte presentano così delle caratteristiche comuni su un periodo di tempo limitato. Il rapporto “Analisi di coorte” utilizza la prima sessione di un utente sul tuo sito come punto di riferimento. Sta poi a voi creare coorti della giusta dimensione (giorno, settimana, mese). In altre parole, puoi creare una coorte con gli utenti che hanno scoperto il tuo sito il mese scorso, e una seconda coorte con gli utenti che hanno scoperto il sito la settimana scorsa. Puoi quindi confrontare il comportamento di questi due gruppi.

Misurare l’impegno degli utenti con l’analisi di coorte

Il nuovo rapporto dell’analisi di coorte ti permette di misurare l’impegno degli utenti con il tuo sito e come questo impegno cambia nel tempo. In particolare, potete misurare:

  • la fedeltà degli utenti: evoluzione del numero di sessioni o di ordini nel tempo;
  • il fatturato per visitatore: i vostri vecchi clienti spendono più di quelli nuovi?
  • il numero di obiettivi raggiunti: confronta il raggiungimento degli obiettivi tra i “regolari” e i neofiti;

Attualmente rilasciato in beta, il nuovo rapporto di analisi della coorte non è ancora disponibile per tutti gli account Google Analytics. È necessario avere un certo numero di siti che utilizzano Google Analytics. Se non hai questo nuovo rapporto sul pubblico, aspetta un po’, dovrebbe arrivare nei prossimi mesi.

I tuoi primi passi nell’analisi della coorte

  1. Prima di entrare nell’analisi di questo rapporto, inizia selezionando la dimensione che corrisponde al “tipo di coorte”. In questa versione beta è disponibile solo una dimensione (data di acquisizione).
  2. Poi scegliete la dimensione della coorte: avete la possibilità di raggruppare gli utenti internet su un giorno, una settimana o un mese.
  3. Selezionate una statistica da 3 sezioni: statistiche generali, statistiche per utente e fedeltà.
  4. Scegliete il periodo di analisi. Tra le altre cose, questa opzione permette di scegliere il numero di colonne da visualizzare nel rapporto. Il periodo di analisi è limitato. Se stai facendo un’analisi giornaliera puoi visualizzare gli ultimi 30 giorni, per un’analisi settimanale le ultime 12 settimane e per un’analisi mensile gli ultimi 3 mesi.

Hai un’opzione per visualizzare le curve di diverse coorti per confrontarle graficamente. Questa opzione è simile alla funzione “Draw Lines”. Inoltre, come per altri rapporti di Google Analytics, è possibile applicare fino a 4 segmenti contemporaneamente. I risultati per ogni segmento saranno presentati in tabelle separate, una sotto l’altra.

Interpretazione dei risultati

La prima riga presenta la media di tutte le coorti. La lettura è facilitata dall’uso del colore: più intenso è il colore, maggiore è la percentuale. Questo rapporto deve essere analizzato alla luce delle vostre azioni di emarketing. Può essere letto in colonne per confrontare i rapporti di diverse coorti per lo stesso periodo. Per analizzare il comportamento di una coorte nel tempo, considerate le celle della stessa riga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *