Content Farm – Fattoria di contenuti

, Author

Definizione

Definizione di Content Farm Un tipo di sito che produce un gran numero di articoli spesso di bassa qualità, con l’obiettivo di ottenere traffico elevato dai motori di ricerca.

Questa definizione è stata aggiunta e pubblicata sul nostro sito il 09-03-2011

Descrizione

Descrizione della content farm Una content farm è un sito che pubblica un numero (molto) elevato di articoli, su argomenti specifici che sono stati precedentemente identificati come argomenti ricercati dagli utenti di Internet e quindi in grado di generare traffico (e quindi entrate).
Per andare il più lontano possibile nel processo di ottimizzazione, i redattori di questi siti devono costruire un sistema composto da diversi “mattoni”:
– un algoritmo che rileva le richieste degli internauti e produce una moltitudine di argomenti di articoli da scrivere. Questo è il regno di Google Trends o Insights for Search!
– una piattaforma per trovare uno scrittore per ogni articolo, nel modo più veloce ed economico possibile. I vincoli imposti sono purtroppo suscettibili di contribuire alla creazione di articoli di bassa qualità…
– un CMS che permette di pubblicare articoli in modo ultra-ottimizzato per il SEO, mentre si monetizza il sito in generale attraverso la pubblicità
– strumenti di web analytics per misurare il rendimento degli articoli pubblicati
Questo non deve essere confuso con le content farm e gli aggregatori di contenuti (che ripubblicano articoli o estratti che sono già stati pubblicati altrove) o siti di community e/o user-generated content (UGC). Wikipedia o i forum non sono quindi delle content farm.
Nel febbraio 2011, Google ha cambiato il suo algoritmo nel tentativo di identificare le content farm al fine di ridurre la loro visibilità nei risultati.

Se hai domande o commenti su questa definizione, per favore usa questo modulo, grazie in anticipo!

Condividi questa definizione su Google+ cliccando questo pulsante:

Non dimenticare di seguire il nostro account Twitter e di unirti agli altri fan di Dicodunet su Facebook

Formazione consigliata

Se sei interessato a questo argomento, devi sapere che fa parte dei concetti trattati durante la nostra formazione Ranking Metrics SEO.

Siamo un’organizzazione di formazione registrata e come tale possiamo fornirvi un accordo di formazione per la copertura del vostro OPCA o del vostro DIF. Più di 4000 aziende hanno già partecipato ai nostri corsi di formazione, che organizziamo ogni mese a Parigi e nelle province. Leggi le testimonianze dei nostri partecipanti.

Autore

Autore Olivier Duffez : formatore SEO e social network

Commenti

2 commenti:

Dal centro odontoiatrico il 23-12-2011: pubblicare su siti di contenuto
Personalmente uso questi siti per pubblicare articoli relativi alla mia attività e inserirvi link. Mi sto chiedendo, mentre vi leggo, se il fatto che Google sta screditando questi tipi di siti avrà un impatto sul SEO del mio sito. Forse la mia domanda sembrerà sciocca, ma possiamo pensare che lo farebbe?

Da Jails on 18-05-2011 : Dubitatives
Se l’algoritmo funzionasse così troveremmo dizionari, lessici e giornali in cima alla ricerca.
Oltre al vettore principale dell’algoritmo è la classifica delle pagine quando si parla di agricoltura si dovrebbe piuttosto pensare al drug party che consiste nel raccogliere in farmacia qualsiasi tipo di pillola per fare baldoria.
Procede dallo stesso principio.
Google conta le pagine che parlano della vostra chiave di ricerca e determina che è il riferimento sul Web utilizzando la popolarità e le ricorrenze.
L’agenzia di riferimento l’ha capito bene allora crea blog, paga blogger, squatte del forum ecc… per installare articoli che parlano di un prodotto, una pagina, un sito, una parola per aumentare il loro ranking.
È contro questo inquinamento da sovraccarico di informazioni inutili che l’algoritmo combatte.

Aggiungi il tuo commento

Se hai dei commenti da fare o domande da porre, compila il modulo sottostante:

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Il tuo nome utente e quello del tuo sito appariranno sulla pagina pubblica della definizione, con un link al tuo sito. Il tuo indirizzo e-mail sarà utilizzato per notificarti qualsiasi azione che intraprendiamo in merito al tuo commento (che sia accettato o rifiutato); in nessun caso sarà condiviso con una terza parte senza il tuo consenso. Il tuo indirizzo IP sarà registrato in conformità con gli obblighi legali.

Definizioni da consultare

Definizioni da consultare Ti consigliamo di consultare anche la definizione dei seguenti termini:

  • AskJeeves: AskJeeves è il robot di indicizzazione dei motori di ricerca Ask.com e Teoma
  • Site Audit: Uno studio sistematico di un sito web al fine di controllare o migliorare la sua qualità.
  • Meta tag : Tag invisibili all’utente di Internet inseriti nell’intestazione di una pagina web che permettono di dare informazioni sulla pagina (breve descrizione, autore, ecc.)
  • Compact flash (CF) : Compact Flash designa un tipo di schede di memoria che permettono di salvare dati.
  • Carta editoriale : Insieme di regole volte a produrre un contenuto di qualità su un sito web.
  • Cloaking : Tecnica per fornire ai motori di ricerca una pagina diversa da quella visibile a un utente di Internet.
  • Clustering : Limitazione del numero di pagine di uno stesso sito nelle pagine dei risultati di un motore di ricerca.
  • Dinamizzazione del contenuto : Mezzo scritto attraverso il quale i testi possono essere ottimizzati e adattati per soddisfare meglio gli obiettivi di marketing come la dinamizzazione del contenuto proprio di un sito web, creando attrazione, attaccamento e fedeltà così come la mobilitazione comportamentale.
  • La referenziazione naturale della pagina interessata è anche ottimizzata in modo conseguente, essendo le scelte semantiche più rilevanti.
  • E-Sourcing: L’e-sourcing mira a ottimizzare il monte dell’acquisto standardizzando e automatizzando il più possibile la ricerca, selezione e negoziazione con i fornitori. I risparmi derivano principalmente da minori costi di negoziazione e transazione.
  • Link Farm: Sito web che offre ai webmaster pagine di link grezzi dove l’inserimento del loro sito è automatizzato.
  • Incisione laser CO2 : Rimozione di materiale ottenuta bruciando il raggio di un laser a bassa potenza, focalizzato su un punto di un oggetto.
  • Interoperabilità : Capacità che un contenuto web ha di essere ricercabile e utilizzabile su più strumenti e media.
  • Blacklist : Segnalato nel contesto del SEO, questo si riferisce alla lista di siti (o pagine) che non hanno rispettato certe regole o condizioni e sono scartati dai risultati (motori di ricerca) o dalle proposte di siti (directory per esempio) temporaneamente o permanentemente.
  • Factory outlet : Un negozio dove le vendite sono fatte direttamente dal produttore al cliente senza passare attraverso intermediari al fine di ridurre i costi.
  • Musical Instruments Digital Interface (MIDI) : Un protocollo che permette l’interazione tra strumenti musicali in grado di comunicare in modo digitale, così come tra questi strumenti e il software del computer.
  • Motore di ricerca: In modo complementare alle directory che lavorano per elencare i siti, i motori di ricerca, da parte loro, svolgono un lavoro approfondito per elencare le pagine all’interno di questi siti.
  • Pagina satellite: Pagine non visibili ai visitatori dedicate al riferimento di un sito web sui motori di ricerca.
  • Panda: Panda è il nome in codice di un importante cambiamento nell’algoritmo di Google (febbraio 2011), volto a penalizzare i siti di bassa qualità che degradano la rilevanza dei risultati.
  • Referral: raccomandazione, suggerimento da parte di un cliente del valore di un servizio ha un parente.
  • Pubblicazione di articoli online: un mezzo di promozione su internet, dove l’amministratore di un sito scrive brevi articoli relativi al suo campo di attività e poi li sottopone a diverse directory di articoli per la distribuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *