Dormire meglio con lo Yoga Nidra

, Author

Di Marc-Henri Sandoz

Lo Yoga Nidra è una meravigliosa disciplina meditativa, un insieme di tecniche che possono aiutare un meditatore ad approfondire la sua pratica, sviluppare l’intuizione e la sensibilità alle energie sottili che percorrono i nostri vari livelli di esistenza, esplorare le nostre profondità interne.

Ma Yoga Nidra è anche una pratica molto concreta che offre benefici immediati a livello terreno, per i nostri bisogni più semplici e basilari.

Uno di questi è il nostro bisogno di dormire bene.

L’inverno si sta allungando. Le notti sono più lunghe che in qualsiasi altro periodo dell’anno. Poca luce. Il freddo. L’umidità. I nostri corpi sono messi alla prova. In nessun altro periodo dell’anno abbiamo più bisogno di riposo e di sonno ristoratore.

Questo è particolarmente vero per quelli di noi per i quali il sonno è un problema: difficoltà ad addormentarsi. Periodi di insonnia nel cuore della notte. Pensieri che girano in tondo, ruminazioni, con l’ansia di non tornare a dormire sapendo quanto sarai stanco il giorno dopo… il che non aiuta quando si tratta di rilassarsi e tornare a dormire! Mattine depresse. Giorni offuscati dalla fatica. Paura diffusa di tornare a letto e trovare la propria insonnia.

Personalmente ho sperimentato queste difficoltà da quando avevo quarant’anni, e soprattutto durante certi periodi travagliati della mia vita. La meditazione e lo Yoga mi hanno aiutato, e poi ancora di più lo Yoga Nidra, che mi ha offerto tecniche molto efficaci per affrontare queste difficoltà, fino a trasformare radicalmente il mio rapporto con le mie notti.

Quindi come e in che modo lo Yoga Nidra può aiutarci a migliorare il nostro sonno? E chi può beneficiare di questo aiuto?

Principalmente ci sono quattro benefici da ottenere dalla pratica dello Yoga Nidra nell’area del sonno:

  1. Yoga Nidra vi aiuterà semplicemente ad addormentarvi: una meditazione guidata di Yoga Nidra vi porta in un profondo rilassamento che è un perfetto preludio all’addormentamento. Ci sono anche meditazioni yoga nidra appositamente progettate per questo scopo. Basta mettersi a letto con il cellulare vicino a voi e un auricolare nell’orecchio, che cadrà da solo quando vi sarete addormentati. Naturalmente, più ti eserciti e meglio funzionerà, ma ne vedrai l’efficacia la prima volta. Per chiunque voglia provarla, offro una meditazione simile nel link in fondo a questo articolo.
  1. Yoga Nidra sarà una risorsa inestimabile quando ti sveglierai nel mezzo della notte, specialmente se tendi a rigirarti nel tuo letto nel tormento delle ruminazioni notturne. A questo punto il tuo problema numero uno non è più il sonno, è questo ciclo di pensieri e tutti gli effetti ansiogeni e deprimenti che genera. La stessa pratica di Yoga Nidra vi aiuterà poi molto. Non necessariamente per tornare a dormire, almeno non ogni volta, non subito. Ma soprattutto per rompere questo circolo vizioso di pensieri ossessivi. Sarai guidato dalla voce dell’istruttore e potrai dirigere la tua attenzione verso il tuo corpo, verso il tuo respiro e poi verso i tuoi territori interiori. Sfuggirai all’incessante richiamo degli stessi ricordi, ed entrerai in un benefico rilassamento. Con la pratica, imparerete a rimanerci… e sempre più spesso vi alzerete dal letto al mattino riposati, a volte perché vi siete riaddormentati, e a volte perché il vostro corpo ha profondamente beneficiato di questo rilassamento che si è esteso al di là di ciò che pensavate possibile.
  1. Yoga Nidra vi offrirà la possibilità di momenti di riposo molto rinnovatori nel mezzo delle vostre giornate. Anche al lavoro. Anche nel mezzo di agende intense e piene di impegni. Una sequenza di Yoga Nidra adatta non richiede più di venti minuti di disponibilità all’ora di pranzo, sulla sedia dell’ufficio, in macchina o anche in un luogo pubblico, purché si possa stare seduti con gli occhi chiusi e le cuffie. Il beneficio in termini di riposo e di energia rinnovata è maggiore di quello di un pisolino turbo. Quante volte l’ho sperimentato io stesso: senza energia a metà giornata, poi rinnovato e alleggerito dopo una breve pratica seduta.
  1. Infine, Yoga Nidra vi inviterà, come me, a cambiare il vostro rapporto con le vostre notti. Fonti di vaga ansia per chiunque sperimenti l’insonnia, possono invece diventare un momento per abbandonarsi con gratitudine nelle braccia del riposo. Con il beneficio di un po’ di pratica, sono arrivato a coricarmi pacificamente e con gratitudine, sapendo che la mia notte inizierà con un breve momento di meditazione, e che lì sperimenterò la profonda accettazione di ciò che sono. Mi rilasserò. Mi metterò in contatto con me stesso. E questo in un modo così naturale, semplice e senza sforzo. Questo è il regalo finale di Yoga Nidra per le vostre notti: invitandovi nelle braccia del riposo, invitandovi a rendere le vostre notti spazi di resa e di crescita personale. Senza che sia un grosso problema. Facilmente.

Yogini e Yogi, tutti noi viviamo diverse fasi della nostra vita. In alcune di queste fasi, il sonno è un problema. In altri non lo è. Tutti noi, dove siamo, beneficeremo di una pratica che ci dà accesso, attraverso la ripetizione e l’esperienza, a una bella intimità con il rilassamento e con l’addormentamento, per il rinnovamento della nostra energia e il rinvigorimento di tutto il nostro essere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *