Il ruolo del corpo luteo durante l’ovulazione

, Author

Essenziale nel concepimento e nel buon andamento della gravidanza, il corpo luteo viene secreto ogni mese durante l’ovulazione. Spiegazione.

© © istock

Che cos’è il corpo luteo?

Il corpo luteo, detto anche “corpus luteum”, si sviluppa temporaneamente ogni mese durante la seconda parte del ciclo mestruale, e più precisamente la fase luteale, cioè subito dopo l’ovulazione.

Infatti, una volta terminata l’ovulazione, il follicolo ovarico che contiene l’ovocita si trasforma e diventa giallo per diventare una ghiandola endocrina situata all’interno dell’ovaio e il cui ruolo principale è quello di secernere progesterone.

Leggi anche:

La stimolazione ovarica: un aiuto per rimanere incinta?

L’importanza del corpo luteo per rimanere incinta

Necessario per la fertilità e il corretto sviluppo della gravidanza, il progesterone prodotto dal corpo luteo aiuta a preparare l’endometrio ad accogliere l’uovo dopo la fecondazione. Il rivestimento uterino – o endometrio – che è molto sottile all’inizio del ciclo mestruale, si ispessirà con la comparsa di vasi sanguigni e cellule per fornire un ambiente favorevole all’impianto, cioè il periodo in cui l’embrione si impianta nell’utero.

Il progesterone è stimato essere secreto negli ultimi 14 giorni del ciclo mestruale. Una secrezione che porta ad un aumento della temperatura corporea -oltre 37°C-, segno che l’ovulazione è avvenuta.

Leggi anche:

10 domande sull’ovulazione

Il ruolo del corpo luteo durante la gravidanza

Dopo la fecondazione, l’embrione si impianta dopo pochi giorni nell’utero e secerne l’ormone HCG – ormone gonadotropina corionica – o beta-hCG, dal trofoblasto che diventerà poi la placenta. È un indicatore della gravidanza e i livelli aumentano nelle prime settimane dopo il concepimento. Questo è di solito quando appaiono i primi segni della gravidanza: stanchezza, nausea, emotività, gonfiore del petto…

Il ruolo dell’ormone HCG è in particolare quello di assicurare il buon funzionamento del corpo luteo e la secrezione di progesterone, che è essenziale per mantenere l’impianto dell’embrione nell’utero. Durante i primi tre mesi, il corpo luteo continuerà a produrre questo ormone essenziale della gravidanza. A partire dal quarto mese, la placenta è abbastanza matura per assicurare da sola gli scambi tra la madre e il bambino.

Leggi anche:

Il punto sulla stimolazione ovarica

Quale legame tra aborto spontaneo e corpo luteo?

In rari casi, l’aborto spontaneo può essere legato a un deficit del corpo luteo, noto anche come insufficienza luteale. Una carenza ormonale che può anche essere legata a difficoltà di concepimento.

Per alleviare l’insufficienza può essere prescritto un trattamento medicinale.

Leggi anche:

Ovulazione: a cosa serve la curva della temperatura?

Il corpo luteo ciclico: quando la fecondazione non avviene

Se l’uovo non viene fecondato, si parla di corpo luteo ciclico. Il tasso di secrezione ormonale scende bruscamente, l’utero e i vasi sanguigni del rivestimento uterino si contraggono. La parte superficiale della mucosa viene poi espulsa sotto forma di mestruazioni. Questo è l’inizio di un nuovo ciclo mestruale.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *