La dichiarazione di riservatezza

, Author

Fonte: Bercy info

Quando l’anno contabile termina alla fine dell’anno civile, i conti annuali devono essere depositati entro il 31 luglio successivo, o il 31 agosto in caso di deposito via internet.

È comunque possibile chiedere che i conti non vengano pubblicati.

In questo dossier vedremo vari punti riguardanti il deposito del dossier e la dichiarazione di riservatezza.

I documenti da depositare

Sono: i conti annuali, cioè lo stato patrimoniale, il conto economico e l’appendice contabile; più eventualmente i conti consolidati, la relazione sulla gestione del gruppo, le relazioni dei revisori sui conti annuali e sui conti consolidati, con le loro osservazioni sulle modifiche apportate dall’assemblea o dall’azionista unico ai conti annuali che sono stati presentati;

Questi documenti possono essere depositati in originale o in fotocopia. In quest’ultimo caso sarà necessario farli certificare dall’amministratore come conformi all’originale.

Per quanto riguarda lo stato patrimoniale e il conto economico, non è necessario farli certificare da un commercialista a condizione che siano fatti in conformità con i requisiti del Codice Commerciale.

Le società che dichiarano Profitti Industriali e Commerciali possono depositare le fotocopie della loro dichiarazione annuale dell’imposta sul reddito.

Le società che dichiarano NCB non possono depositare una copia della loro dichiarazione n. 2035 perché il bilancio non è fatto in conformità con i requisiti del Codice Commerciale.

Per quanto riguarda il verbale dell’assemblea generale è sufficiente un estratto che menzioni la proposta e la decisione di assegnare il risultato.

La dichiarazione di riservatezza può essere allegata a questi documenti.

La dichiarazione di riservatezza

A tal fine, le società interessate devono allegare ai loro conti annuali il seguente documento:

-Per le micro società l’appendice contabile non deve essere depositata. Le microimprese sono società per le quali non sono superate due delle tre soglie seguenti:

Totale dello stato patrimoniale: 350.000 euro; Fatturato: 700.000 euro; Numero medio di dipendenti: 10.

Modello di dichiarazione

Dichiarazione di riservatezza dei conti annuali MICRO-ENTREPRISE Articolo R. 123-111-1 del Codice di Commercio Allegato 1-5 all’articolo A. 123-61-1 del Codice di Commercio 1. Dichiarante (1) Nome o ragione sociale della persona giuridica: ……………………………………………………. ………………………………………………………………………………………………………………………. Registrato presso l’RCS, numero: ………………………………………………………………………………….. Identità e capacità del rappresentante legale che firma: ………………………………………………………….. ………………………………………………………………………………………………………………………. 2. Scopo della dichiarazione Dichiara che i conti annuali dell’esercizio che termina su ……………………………………. e che sono depositati in appendice al registro del commercio e delle società non saranno resi pubblici ai sensi dell’articolo L. 232-25 del codice di commercio e del primo paragrafo dell’articolo L. 524-6-6 del codice della pesca rurale e marittima. 3. Impegno del dichiarante Il sottoscritto attesta sul proprio onore che le informazioni contenute nella presente dichiarazione sono esatte e che la società summenzionata risponde alla definizione di microimpresa ai sensi dell’articolo L. 123-16-1 del Codice di Commercio francese, non è menzionata nell’articolo L. 123-16-2 e non gestisce titoli e valori mobiliari. Ogni falsa dichiarazione di riservatezza dei conti annuali costituisce una falsificazione e un uso di falsi punibili con le multe e le pene detentive previste dagli articoli 441-1 e seguenti del Codice penale francese. Fatto a…………………………………………….. su…………………………………………… Firma: ________________ (1) Informazioni come indicato nel RCS

Inoltre, questa possibilità è estesa alle imprese che soddisfano la definizione di piccole imprese, ma solo in parte perché, per loro, solo il conto economico può essere tenuto segreto (non il bilancio o l’appendice contabile).

-Per quanto riguarda le piccole imprese possono depositare conti annuali semplificati e appendice contabile. Si tratta di imprese che, per l’ultimo esercizio chiuso e su base annua, non superano due delle seguenti tre soglie (nuove soglie fissate dal decreto n. 2019-539 del 29 maggio 2019): 6 milioni di euro di attivo totale, 12 milioni di euro di fatturato netto e 50 dipendenti.

Modello di dichiarazione di riservatezza per una piccola impresa

Dichiarazione di riservatezza per i conti annuali PICCOLA IMPRESA Articolo R. 123-111-1 del Codice di Commercio Allegato 1-5-1 all’articolo A. 123-61-1 del Codice di Commercio 1. Dichiarante (1) Nome o ragione sociale della persona giuridica: ……………………………………………………. ………………………………………………………………………………………………………………………. Registrato presso l’RCS, numero: ………………………………………………………………………………….. Identità e capacità del rappresentante legale che firma: ………………………………………………………….. ………………………………………………………………………………………………………………………. 2. Scopo della dichiarazione Richiedere che il conto economico per l’esercizio finanziario che termina il ……………………………………. separato dagli altri documenti contabili, e che è depositato in appendice al registro del commercio e delle società, non sarà reso pubblico ai sensi del secondo comma dell’articolo L. 232-25 del codice di commercio francese e del secondo comma dell’articolo L. 524-6-6 del codice della pesca rurale e marittima francese. 3. Impegno del dichiarante Il sottoscritto attesta sul proprio onore che le informazioni contenute nella presente dichiarazione sono esatte e che la società summenzionata risponde alla definizione di piccola impresa ai sensi dell’articolo L. 123-16 del codice di commercio, non è menzionata nell’articolo L. 123-16-2 e non appartiene a un gruppo ai sensi dell’articolo L. 233-16 del codice di commercio o dell’articolo L. 524-6-1 del codice della pesca rurale e marittima. Ogni falsa dichiarazione di riservatezza del conto economico costituisce una falsificazione e un uso di falsi punibili con le multe e la reclusione previste dagli articoli 441-1 e seguenti del codice penale francese. Fatto a …………………………………………….. su …………………………………………… Firma: ________________ (1) Informazioni come indicato nella RCS.

Aziende che non rientrano nell’ambito della dichiarazione di riservatezza

Sono aziende la cui attività è la gestione di azioni e titoli, istituti di credito, società finanziarie, istituti di pagamento e istituti di moneta elettronica, le imprese di assicurazione e riassicurazione, gli enti previdenziali e le mutue assicuratrici, le persone ed entità i cui titoli finanziari sono ammessi alla negoziazione su un mercato regolamentato, le persone ed entità che fanno appello alla generosità pubblica, le società che appartengono ad un gruppo, ai sensi dell’articolo L. 233-16 del Codice Commerciale.

Correzione: un gruppo di società è un’entità economica formata da due o più società che sono o società controllate dalla stessa società, o dalla società controllante.

Il costo del deposito

E’ di €44,54 (o €45,73 se il deposito avviene per posta).

Il deposito via internet è possibile su www.i-greffes.fr.

Mancato rispetto delle formalità di deposito dei conti annuali

Conseguenza: il Dirigente è passibile di un’ammenda personale di 1.500 euro, o di 3.000 euro in caso di recidiva è quello che l’articolo R.247-3

Il Presidente del Tribunale di Commercio può emettere un’ordinanza che obbliga il gestore a depositare i conti, eventualmente accompagnato da una sanzione finanziaria in modo che la situazione sia regolarizzata entro un mese dalla sua notifica.

Se l’ingiunzione non viene rispettata può chiedere ai sindaci, ai dipendenti della società, e alle amministrazioni pubbliche come l’Urssaf o l’ufficio delle imposte, tutte le informazioni che gli permettono di avere informazioni sulla situazione economica e finanziaria della società questo è l’art. L.611-2 del codice di commercio che lo afferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *