Mark Cuban chiarisce (o cerca di) i suoi commenti sull’intolleranza

, Author

Come previsto, i commenti di Mark Cuban riguardanti le sue opinioni sulla vicenda Sterling non sono passati inosservati. Consapevole che alcuni di essi possono essere stati sconvolgenti, il proprietario dei Mavs ha fatto un punto di spiegare se stesso attraverso il suo account Twitter. Senza tornare sulla sostanza dei suoi pensieri.

Anche prima di questa intervista, Mark Cuban aveva già detto che bandire Donald Sterling metteva l’NBA su un terreno scivoloso. Bisogna dire che lui, che non ha peli sulla lingua, ha visto le parole private dell’ex proprietario dei Clippers avere pesanti conseguenze. Per illustrare il suo punto, il buon vecchio Mark ha dato i suoi pregiudizi come esempio, parlando di un giovane nero con una felpa. E anche se ha fatto subito riferimento a uno skinhead bianco, la sua immagine ricordava il caso Trayvon Martin. Quindi si è scusato per questo, anche se il suo argomento rimane invariato.

Mark Cuban

Parte 1: ripensandoci dopo il fatto, avrei dovuto usare esempi diversi. Non avevo considerato la famiglia di Trayvon Martin, e mi scuso con loro per questo.

Mark Cuban

Parte 2: al di là delle mie scuse alla famiglia Martin, rimango fedele alle mie parole e alla sostanza dell’intervista.

Mark Cuban

Parte 3: Penso che aiutare le persone a migliorare la loro vita, aiutare le persone a connettersi con persone di cui hanno paura o che non capiscono

Mark Cuban

Parte 4: E aiutare la gente a capire che, dato che tutti possiamo avere i nostri pregiudizi e bigottismo

Mark Cuban

Parte Cinque: dobbiamo imparare che questo è un problema che dobbiamo controllare, è mia responsabilità come imprenditore cercare di risolverlo.

Le scuse, ma nessun cambiamento nel pensiero di Mark Cuban. il contrario sarebbe stato sorprendente dal proprietario di fantasia dei Mavs.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *