Matrice SWOT: esempi e modelli da compilare (Word, Excel, Pwt)

, Author

Cos’è la SWOT? Come costruire una matrice SWOT? In quali casi usare la SWOT? WikiCréa ti fornisce modelli di matrice SWOT da compilare, in Word, Excel e Powerpoint.

Definizione: la SWOT è uno strumento di analisi strategica che si applica di solito alle organizzazioni, ma può anche riguardare territori o addirittura individui (si parla allora di “SWOT personale”). La SWOT mette in prospettiva le caratteristiche interne dell’organizzazione con lo stato dell’ambiente in cui si evolve.

Concretamente, la SWOT è una tabella semplice e leggibile che presenta:

  • forze e debolezze dell’azienda o dell’organizzazione: un’analisi INTERNA che riguarda quindi elementi sui quali possiamo agire direttamente,
  • opportunità e minacce dell’ambiente: ci poniamo qui ad un livello ESTERNO all’azienda, per osservare gli elementi sui quali non è possibile agire direttamente, e che richiederanno adattamento.

SWOT sta per Strengths, Weaknesses, Opportunities and Threats, o in francese: Forces, Faiblesses, Opportunités et Menaces.

L’analisi SWOT permette di riassumere tutti questi elementi in una semplice tabella che ha la seguente forma:

SWOT interno esterno

Mentre la presentazione della tabella sembra semplice, la sua compilazione può talvolta essere complessa. In effetti, l’esercizio richiede molto senno di poi e spirito di sintesi, soprattutto per la parte interna. Per la parte esterna, la chiave sta nell’accedere a informazioni rilevanti e obiettive sull’ambiente, per esempio attraverso uno studio di mercato.

Vediamo in quali casi può essere interessante procedere con un’analisi sotto forma di matrice SWOT.

Perché e in quali casi fare un’analisi SWOT?

La SWOT traccia uno stato di fatto della situazione di un’organizzazione in un dato momento. Si tratta quindi di una fotografia che servirà a stabilire una diagnosi strategica di primaria importanza, aprendo la strada al processo decisionale.

Fare una SWOT è abbastanza appropriato nei seguenti casi:

  • Per un progetto di creazione d’impresa. Sarà quello di elencare le attività, i vantaggi, i vincoli, le carenze, i rischi e le debolezze del progetto e del proprietario del progetto. La SWOT permette di anticipare i rischi strategici, di decidere un posizionamento commerciale o di affinare un modello economico.
  • Per preparare un trasferimento d’impresa o una raccolta di fondi. La SWOT illuminerà gli investitori sulla situazione generale dell’azienda.
  • In qualsiasi momento della vita di un’azienda, per identificare i progetti da lanciare, anticipare le difficoltà e preparare il futuro.

Come fare un’analisi SWOT?

Fare un’analisi SWOT implica la raccolta di molte informazioni sull’organizzazione e il suo ambiente.

Internamente, sarà necessario analizzare:

  • Il prodotto, la sua qualità, la rilevanza del suo livello di prezzo. Per questo, un’indagine di soddisfazione può essere condotta,
  • L’immagine del marchio, la reputazione della società, la qualità della sua posizione,
  • Le caratteristiche della clientela,
  • Le modalità di distribuzione (presenza geografica, canali di distribuzione …), lo stato della forza vendita,
  • Le azioni di comunicazione e di marketing, la loro qualità e pertinenza secondo il target,
  • Le modalità di gestione e di governo dell’azienda,
  • L’organizzazione dei compiti e dei servizi interni,
  • La qualità delle partnership stabilite,
  • Il livello di padronanza tecnica,
  • Le risorse umane disponibili (know-how, competenze, costo…),
  • La qualità delle attrezzature e degli utensili,
  • ecc.

A livello esterno, sarà necessario raccogliere informazioni su:

  • Tendenze generali a livello dell’offerta: comparsa di mode, prodotti concorrenti…
  • Tendenze generali a livello della domanda (aspettative dei clienti a livello nazionale o anche internazionale),
  • Ambiente tecnologico: la comparsa di nuove tecnologie,
  • l’ambiente legale: comparsa di nuovi regolamenti, norme…
  • l’evoluzione della domanda a livello locale (sul bacino di utenza),
  • lo stato della concorrenza diretta e indiretta,
  • lo stato dei fornitori e il loro potere,
  • lo stato dell’ambiente locale, anche economicamente parlando.

Per questa analisi esterna, è possibile fare affidamento sul metodo PESTEL, che consiste nell’analizzare 6 fattori ambientali: politico, economico, sociologico, tecnologico, ecologico e legale. Vedi anche il nostro articolo sul metodo di analisi PESTEL.

Una tabella SWOT vuota in Word.

Clicca qui sotto per scaricare il nostro modello di matrice SWOT da compilare in Word: Modello SWOT Word

Un powerpoint di matrice SWOT.

Clicca qui sotto per accedere al nostro powerpoint di modello SWOT: Modello SWOT powerpoint

Un modello SWOT su Excel da scaricare.

Clicca qui sotto per scaricare la nostra matrice SWOT Excel: Excel SWOT template

Un esempio di analisi SWOT.

Ecco un esempio di analisi SWOT per la società Decathlon:

OPPORTUNITA’ MENACHE
– Sviluppo della pratica sportiva in Francia (il 36% dei francesi dichiara lo sport come la loro prima attività di svago).

– Aumento della spesa legata allo sport, tra gli altri scarpe (+7%) e cicli (+8%).

– Politiche pubbliche favorevoli alla pratica dello sport.

– Sviluppo del mercato dell’usato e delle vendite tra privati.

– Tendenza al basso potere d’acquisto.

Punti di forza FAIBILI
– Politica di innovazione dei prodotti.

– Forte consapevolezza del marchio Decathlon.

– Immagine di qualità dei prodotti.

– Integrazione verticale, dalla produzione al consumatore. Sviluppo del proprio marchio.

– Calo del traffico nei negozi.

– Poca azione sullo sviluppo sostenibile.

Vedi anche i nostri articoli:

  • Analisi competitiva, metodologia in quattro fasi
  • Valore a vita: Definizione
  • Lo SWOT personale

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *