Neurosurgery Digital Campus

, Author

TUMORI CEREBRALI, p1
GLIOMI, p2
OLIGODENDROGLIOMI, p3
EPENDYMOMAS, p4
PAPILLOMI DEL PLEXO COROIDEO, p5
MENINGIOMI, p6
METASTASI CEREBRALI, p7
TUMORI REGIONALI IPOFISSEI, p8
ADENOMI FISSAI, p9
ADENOMI PROLATTINA, p10
ADENOMI: ACROMEGALIA, p11
GONADOTROPESADENOMI, p13
NON-FUNCTIONALADENOMI, p14
CORTICOTROPESADENOMI (malattia di CUSHING), p15
CRENIOFARINGIOMA, p16
CISTECOLLOIDE del 3° ventricolo (V3), p17
TUMORI DELLA REGIONE PINETALE, p18
TUMEURS OF THE PONTO-CERABELOUS ANGLE, p19
ASTROCYTOME OF THE CERVELET, p20
MEDULLOBLASTOMAS, p21
HEMANGIOBLASTOMAS OF THE POST-TERRAL FOSCUS, p22
Gliomi del tronco cerebrale, p23
Linfomi primari del cervello, p24
Meltro del tronco ottico, p25
MENINGIOMI DEL NERFO OTTICO, p26
TUMORI DELL’ORBITA, p27
TUMORI DEL CULO, p28

ADENOMI CORTICOTROPICI (MALATTIA DI CUSHING)

La sindrome di Cushing può essere vista in corso di un tumore surrenale, sindrome paraneoplastica (cancro bronchiale, timico, pancreatico, tiroideo). La malattia di Cushing (5% degli adenomi ipofisari) ha un’origine adenomatosa ipofisaria.

CLINICA
Si osserva soprattutto nelle donne di 30-40 anni. È il tumore ipofisario più comune nei bambini.
1- Obesità facio-truncolare: viso arrotondato a “luna piena”, eritrosi, acne. Nella nuca si trova una protuberanza adiposa (“collo di bufalo”)
2 – Pelle atrofica, con smagliature (addominali, cosce, braccia, seni, cinture scapolari). I lividi sono comuni.
3 – Amiotrofia, soprattutto arti gracile
4 – Osteoporosi, di solito diffusa (dolore, fratture)
5 – HTA
6 – Virilizzazione nelle donne
7 – Sindrome psichiatrica.

PARACLINIC
1 – MRI/CT. Radiografia del cranio in assenza di questi 2 esami.
2 – Misure ormonali: ipercorticismo. Aumento del livello di cortisolo plasmatico, così come del cortisolo libero urinario, scomparsa del ritmo nittitico, assenza di inibizione da parte del desametasone. L’origine ipotalamo-ipofisaria è considerata di fronte a un livello normale o elevato di ACTH. Cateterismo retrogrado del seno petroso con stimolazione del CRH3 – TAC del surrene e del torace per escludere un tumore surrenale o toracico. Di solito si vede un’iperplasia surrenale bilaterale ma ci sono aspetti macronodulari.

TRATTAMENTO
Chirurgia. Il più delle volte si tratta di un microadenoma che è difficile da visualizzare. Il sito dell’adenoma può essere orientato mediante cateterismo del seno petroso. Alcune equipe, di fronte alla negatività dell’esplorazione, propongono un’emi-ipofisectomia o anche un’ipofisectomia in linea di principio, data la gravità della condizione e le difficoltà terapeutiche, il pan-ipopituitarismo può essere corretto.
Medico: anticortisolici sintetici.
Radioterapia, in caso di recidiva.

La sindrome di Nelson si verifica dopo una surrenalectomia bilaterale totale o subtotale in pazienti con malattia di Cushing. Clinicamente è caratterizzata da un melanoderma pronunciato associato a una profonda astenia. Il livello di ACTH è molto alto. I tumori sono di solito voluminosi e invasivi e richiedono una radioterapia sistematica dopo l’escissione chirurgica, anche se quest’ultima appare completa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *