Non sopporto la CPAP, cosa posso fare?

, Author

La pressione positiva continua delle vie aeree, o CPAP, è il trattamento più comunemente prescritto per l’apnea ostruttiva del sonno (OSA). La CPAP (Continuous Positive Airway Pressure) consiste nell’indossare una maschera che si inserisce nelle narici, sotto o sopra il naso, o sopra il naso e la bocca, attraverso la quale l’aria pressurizzata viene fornita tramite tubi da una macchina per mantenere le vie aeree superiori aperte durante il sonno. La CPAP è raccomandata dall’American Academy of Sleep Medicine (AASM) come trattamento iniziale per l’OSA da moderata a grave, e in casi lievi di OSA quando associata a insonnia, sonno disturbato, o eccessiva sonnolenza diurna. Se usata in modo coerente e quando il trattamento è efficace, la CPAP migliora la sonnolenza diurna, la qualità della vita e può avere effetti positivi sulla salute cardiaca e metabolica.

L’efficacia della CPAP dipende dall’uso corretto e coerente del dispositivo, poiché l’OSA è una malattia cronica che richiede un trattamento a lungo termine. La maggior parte dei medici del sonno, me compreso, raccomanda che i pazienti di apnea del sonno usino la loro terapia ogni volta che dormono per ottenere un beneficio ottimale. Mentre molti pazienti amano le loro macchine CPAP e riferiscono che il trattamento cambia la loro vita, e non sono in grado di dormire senza CPAP, ci sono altri che imparano ad accettare e tollerare la CPAP perché apprezzano sia i benefici funzionali (come il miglioramento dell’umore e meno sonnolenza diurna) o i miglioramenti medici che ottengono dall’uso della macchina. Tuttavia, molti pazienti hanno difficoltà con la CPAP.

La CPAP non è facile e ci sono lamentele comuni

Nonostante i molti benefici potenziali, le stime di conformità alla CPAP dai dati clinici e dai gruppi assicurativi suggeriscono che circa il 50% degli utenti di CPAP non soddisfano i criteri minimi di conformità o interrompono il trattamento. Ogni paziente è unico e può avere difficoltà individuali con la CPAP; tuttavia, ci sono temi simili tra gli utenti. Alcune delle lamentele comuni che sento dai pazienti che hanno difficoltà a tollerare la CPAP includono

  • problemi con la maschera, tra cui fastidio, irritazione o etichette sulla pelle, sensazione di claustrofobia o di disagio per l’aspetto di indossare una maschera
  • secchezza, soprattutto al risveglio con la bocca secca
  • rimozione della maschera durante il sonno
  • intolleranza alla pressione, dovuta a una pressione troppo o troppo bassa; difficoltà ad espirare contro la pressione della CPAP; o inghiottire aria (aerofagia)
  • respirazione non sincronizzata
  • il rumore della macchina che disturba il paziente o il compagno di letto.

Risolvere i problemi di tolleranza alla CPAP

Prima di tutto, i pazienti devono collaborare con il loro medico e il team di cura. L’OSA è una condizione seria che richiede un trattamento. Prima di iniziare il trattamento, i pazienti devono essere istruiti sull’OSA, conoscere tutte le opzioni di trattamento e le nuove tecnologie, e sapere cosa aspettarsi con la CPAP. I pazienti beneficiano di un attento follow-up clinico, compresa una revisione dei dati della loro macchina CPAP (che può anche essere importante per la copertura assicurativa in corso). Anche il supporto della famiglia e/o del partner è importante, in quanto gli amici o la famiglia possono aiutare a incoraggiare e sostenere l’uso della CPAP.

Altri suggerimenti per migliorare la conformità:

  • Interventi comportamentali e farmacologici. La terapia cognitiva comportamentale o l’uso a breve termine di aiuti per il sonno possono aiutare le persone ad adattarsi alla CPAP.
  • La maschera giusta. Se la maschera non si adatta, il trattamento potrebbe non funzionare correttamente. Ci sono molte dimensioni e tipi di maschere, comprese le maschere nasali che si adattano sopra o sotto il naso, cuscini nasali che si inseriscono nelle narici, maschere a pieno viso che coprono la bocca e il naso, maschere ibride che si adattano sotto il naso e coprono la bocca, e anche maschere a casco che coprono il viso. L’adattamento della maschera è consigliato quando i pazienti iniziano il trattamento, e diverse regolazioni possono essere necessarie.
  • La respirazione orale è un altro fattore legato alla maschera da considerare. Quando un paziente dorme con la bocca aperta, la pressione della CPAP fuoriesce attraverso la bocca. Questo causa secchezza e impedisce anche alla CPAP di mantenere aperte le vie aeree superiori. Le perdite della maschera possono anche causare rumori e la rimozione della maschera durante il sonno. Una maschera che copre la bocca sarà probabilmente necessaria, anche se a volte l’aggiunta di un sottogola può mantenere la mascella chiusa e prevenire la respirazione dalla bocca.
  • La giusta pressione. Alcune persone hanno bisogno di una pressione molto diversa sulla schiena o sul fianco, o in una fase del sonno rispetto ad un’altra. Mentre un intervallo di pressione può essere utile, se l’intervallo è troppo ampio, la macchina non può regolarsi abbastanza rapidamente per soddisfare i requisiti di pressione. I cambiamenti di peso possono anche influire sui requisiti di pressione. Seguire i dati della macchina e/o valutare con uno studio del sonno di trattamento in un laboratorio del sonno può aiutare a identificare la migliore pressione.
  • Trattare le condizioni coesistenti. Alcune persone usano la CPAP con costanza, la tollerano, ma riescono comunque a dormire. La CPAP non sostituisce un sonno inadeguato. L’apnea del sonno può coesistere con altri problemi di sonno che possono contribuire alla sonnolenza diurna. A volte la CPAP non è tollerata perché il sonno è scarso o frammentato a causa di altri problemi come l’ansia, il PTSD, l’insonnia, i cattivi modelli di sonno o i disturbi circadiani. Questi altri problemi devono essere affrontati.
  • Considerare trattamenti alternativi. La CPAP è il trattamento di prima linea, ma non l’unico trattamento per l’OSA. Considerare la combinazione di trattamenti o il perseguimento di una terapia alternativa se la CPAP non è tollerata o non è desiderata.

Le nuove innovazioni della CPAP possono aiutare

Vari progressi tecnologici possono migliorare il comfort e l’aderenza della CPAP. Alcuni di questi includono

  • l’umidificazione riscaldata, un intervento di comfort che può aiutare con la congestione nasale e la secchezza
  • caratteristiche di accelerazione che permettono alla macchina di iniziare a una pressione bassa o minima mentre il paziente si adatta e si addormenta
  • sollievo della pressione respiratoria, dove la pressione della macchina scende leggermente durante l’espirazione, che è particolarmente utile quando è necessaria un’impostazione di pressione più alta per mantenere le vie aeree aperte
  • macchine CPAP auto-titanti, che permettono di impostare una gamma di pressioni; la macchina regola automaticamente la pressione quando rileva che è necessaria più o meno pressione per mantenere le vie aeree aperte. Questo è utile per coloro che hanno bisogno di pressioni più elevate in una posizione del corpo (schiena contro lato) o in una fase del sonno (sogno/REM o non sogno/NREM).
  • modem che permettono alla macchina di trasmettere dati (cellulare o wi-fi), in modo che il paziente e il suo medico possano determinare l’efficacia del trattamento.

Linea di fondo

La PACAP è un trattamento efficace per OSA. Se hai problemi a tollerare la CPAP, non arrenderti, ma parlane con il tuo medico. L’educazione, il supporto, la risoluzione personalizzata dei problemi, le nuove tecnologie e lo stretto monitoraggio clinico possono migliorare la compliance e ottimizzare i risultati del trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *