Perché devi aggiungere il conflitto alla tua sceneggiatura.

, Author

Quando ho iniziato a scrivere le mie prime sceneggiature ho affrontato un problema che tutti gli sceneggiatori hanno affrontato: avevo paura di martirizzare i miei personaggi! In questo articolo ti insegnerò come aggiungere conflitti e ostacoli alla tua sceneggiatura e come essere spietato con il tuo eroe. 🤓

Una storia senza ostacoli VS una storia con ostacoli

Un personaggio deve arrivare dal punto A al punto B. Per esempio, un giovane uomo decide di attraversare la Francia a piedi. Punto A: Lille, punto B: Nizza. Se sulla sua strada il nostro giovane non incontrasse nessun ostacolo, la storia sarebbe… orribilmente zoppa. Senza ostacoli, nessun interesse per il lettore.💤

imparare la sceneggiatura imparare come scrivere una sceneggiatura costruire la struttura

Per raggiungere una qualsiasi meta, senza incontrare alcun ostacolo sulla strada, è come dire che non c’era nessuna storia.

Edouard Blanchot, The Fundamentals of Screenwriting, p 87

⚠️ Effettivamente perché ci sia una storia, deve esserci un conflitto. E spesso tendiamo ad essere troppo gentili con i nostri personaggi. L’empatia uccide l’empatia! Lo scrittore deve essere sadico. Tirate fuori il mostro che è in voi e non abbiate paura di mettere il vostro eroe nelle peggiori avventure. Lo devi a te stesso di mettere degli ostacoli sulla sua strada! Fatevi questa domanda: qual è la cosa peggiore che potrebbe accadere al mio personaggio?

imparare la sceneggiatura imparare come scrivere una sceneggiatura costruire la struttura

Un ostacolo è qualsiasi cosa che si frappone al raggiungimento del tuo obiettivo.

Edouard Blanchot, The Fundamentals of Screenwriting, p 88

Ora, proviamo a fare una lista dei possibili ostacoli sulla strada del nostro eroe da Lille a Nizza.

  • Perde la sua mappa.
  • Fa rubare il suo telefono.Si fa rubare il portafoglio, si storce la caviglia, si ammala, ha paura di stare da solo.He viene rapito.
  • Non sa dove dormire. Si pente e vuole tornare a casa. Viene preso dalla polizia.

  • Etc, ecc…

Ognuno di questi ostacoli porterà l’eroe a superarli, questo è ciò che creerà problemi e conflitti.

Prova con la tua storia, quali possono essere i problemi di fronte al desiderio del tuo personaggio? Cosa gli blocca la strada? Cosa gli impedisce di attraversare facilmente la Francia? Scrivi tutto quello che ti viene in mente.

In effetti, l’eroe ha sempre un percorso pieno di insidie. Questo è il principio stesso della ricerca. Una storia va sempre male, nel senso che niente va come previsto. 😱

Qual è lo scopo degli ostacoli?

Mentre inizialmente abbiamo evidenziato il conflitto come generatore di interesse per lo spettatore, l’ostacolo naturalmente ha una funzione interna essenziale.

✔️L’ostacolo offre al personaggio la possibilità di rivelarsi. L’ostacolo è una prova messa sul cammino del personaggio per metterlo alla prova.

L’ostacolo non è un fine in sé, ma un mezzo per mettere alla prova il protagonista e vederlo reagire.

Edouard Blanchot, The Fundamentals of Screenwriting, p 88

Non dimenticare le basi: desiderio, bisogno e debolezza! L’ostacolo deve premere uno dei suoi tre elementi per vederli tutti e tre. L’ostacolo deve rivelare le debolezze dell’eroe, il suo bisogno e costringerlo a cambiare.

In effetti, è solo in questa fase di prova che scopriamo veramente i personaggi.

Oostacoli di diversa natura:

Tuttavia, è sempre bene notare che gli ostacoli che l’eroe deve affrontare possono essere di diversa natura e impatto.

Così essendo, possono essere classificati in due categorie principali: ostacoli esterni e ostacoli interni.

Da una parte, gli ostacoli esterni che intralciano l’eroe (perde la sua mappa, si sloga la caviglia), e dall’altra parte gli ostacoli interni che premono sul suo difetto fatale.

Ricorda l’importanza della debolezza e del bisogno dell’eroe. È qui che l’ostacolo interno è interessante. Preme sulla debolezza dell’eroe e gli permette di realizzare il suo bisogno.

Diciamo che il nostro personaggio che vuole fare il viaggio Lille-Nizza a piedi odia la solitudine. Facendo questo viaggio, l’eroe affronterà la sua debolezza e andrà all’incontro del suo bisogno.

Questo ostacolo interno, questo difetto fatale del protagonista quindi, quando c’è, è un ostacolo particolare che blocca la sua strada. Per raggiungere il suo obiettivo, il protagonista dovrà quindi prima prendere la decisione di cambiare, cioè di superare il suo difetto fatale.

Edouard Blanchot, Les fondamentaux du scénario, p 89

In effetti, è questa famosa debolezza che ha sostanzialmente impedito all’eroe di portare a termine il suo desiderio. Cambiando, cioè superando la sua debolezza, l’eroe riesce a realizzare la sua missione.

conflitti ostacoli sceneggiatura sceneggiatura cinema storia scrivere imparare sceneggiatura

✔️ Alla fine, il più grande ostacolo di un personaggio deve essere se stesso.

In Jaws:

L’ispettore Brody deve affrontare il grande squalo bianco. Ma il detective Brody ha trovato un nemico particolarmente vorace, non per i suoi denti, ma perché Brody ha paura dell’acqua! Nel climax, per abbattere lo squalo (il suo desiderio), Brody dovrà saltare in acqua (la sua debolezza). 👉 Il climax è particolarmente efficace perché Brody non sta solo affrontando lo squalo ma se stesso!

Cambiando, il protagonista diventa capace di affrontare gli ostacoli che si frappongono tra lui e il suo obiettivo.

Edouard Blanchot, I fondamenti della sceneggiatura, p 89

Per riassumere:

  • ✔️Il vostro eroe deve avere un obiettivo preciso, lo chiameremo desiderio.
  • ✔️ Sulla sua strada l’eroe dovrà affrontare ostacoli che gli impediranno di raggiungere il suo obiettivo.
  • ✔️Il suo più grande ostacolo sarà se stesso. Ad un certo punto dovrà affrontare la sua debolezza e cambiare.

In conclusione, poniti la domanda: quali ostacoli esterni o interni permetteranno al mio personaggio di trasformarsi e affrontare la sua debolezza e realizzare il suo bisogno.

💯💯💯💯 Ultimo consiglio: non avere pietà !!!!

Tuttavia, se vuoi approfondire gli ostacoli ti consiglio l’articolo condensato di Ghost in the script o anche l’articolo particolarmente efficace di SCENAR Mag.

Puoi trovare tutti gli articoli del blog sulla sitemap.

Hai trovato utile questo articolo?

Clicca su una stella per votare

Invia valutazione

Valutazione media 4.6 / 5. Voti contati 7

Sei il primo a votare l’articolo

Mi chiamo Timothy, sono un giovane autore appassionato. Condivido su questo blog tutto ciò che imparo nel mio percorso di aspirante autore.

0 Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *