Pet Superpowers (Italiano)

, Author

Gli animali domestici sono grandi compagni, questo non è una sorpresa per nessuno, ma sapevi che gli animali domestici possono anche avere effetti positivi sulla tua salute fisica e mentale?

Alcuni studi hanno dimostrato che molte persone anziane che possiedono o passano del tempo con un animale, di solito un gatto o un cane, hanno una salute fisica e mentale migliore di quelle che non lo fanno.

Benefici per la salute fisica

Avere un cane incoraggia le persone anziane ad uscire e camminare regolarmente. Le persone che camminano i loro cani hanno un indice di massa corporea più basso, vanno meno spesso dal medico, fanno più spesso esercizio fisico, e anche la loro funzione cognitiva è migliorata, così come la loro aspettativa di vita.

Studi hanno scoperto che le persone di 65 anni e più che camminano i loro cani rimangono attive una media di 22 minuti più a lungo al giorno. Secondo le linee guida canadesi per gli anziani, rimanere attivi per almeno 150 minuti a settimana può aiutare a:

  • ridurre il rischio di malattie croniche (come la pressione alta e le malattie cardiache);
  • mantenere l’indipendenza funzionale e la mobilità;
  • migliorare o mantenere il peso;
  • preservare la salute delle ossa.

In uno studio, i ricercatori hanno scoperto che gli anziani con un gatto o un cane erano in grado di svolgere meglio le attività della vita quotidiana, come salire le scale, piegarsi, inginocchiarsi o accovacciarsi; prendere le medicine, preparare i pasti, fare il bagno e vestirsi.

Passeggiare con un cane è stato anche associato a un minor rischio di complicazioni per i pazienti con malattie cardiovascolari. Altri studi indicano che semplicemente accarezzare un animale domestico può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo.

Benefici sociali

Gli anziani che camminano con i loro cani nei loro quartieri, parchi o altrove hanno l’opportunità di interagire con una serie di persone: altri proprietari di cani, vicini e amanti degli animali, riducendo l’isolamento sociale e i sentimenti di solitudine, soprattutto tra coloro che vivono soli. Oltre all’affetto e alla compagnia degli animali domestici, soddisfare i loro bisogni dà loro uno scopo e una struttura alla loro giornata.

Benefici per la salute mentale

Studi dimostrano anche che possedere un animale domestico rende una persona più felice e migliora il suo benessere generale. Giocare con un cane o un gatto può aumentare i livelli di serotonina e dopamina – trasmettitori nervosi noti per le loro proprietà calmanti e lenitive.

Gli animali domestici possono anche ridurre lo stress, l’ansia e la depressione. La pet therapy, o terapia assistita dagli animali, è riconosciuta dal National Institute of Mental Health degli Stati Uniti come un trattamento legittimo per la depressione e altri disturbi dell’umore.

Benefici per le persone con demenza

La pet therapy ha anche dimostrato di avere benefici psicologici per gli anziani con demenza. Gli studi dimostrano che le persone con demenza che risiedono nelle case di cura erano molto meno agitate e aggressive ed erano molto più aperte agli altri (sorridendo e comunicando verbalmente) durante le sessioni di pet therapy.

Si è anche scoperto che gli acquari pieni di pesci dai colori vivaci favoriscono il rilassamento, riducono l’agitazione e migliorano le abitudini alimentari.

Per le persone con il morbo di Alzheimer che sono assistite in casa, gli studi dimostrano che hanno meno attacchi d’ansia quando c’è un animale in casa. Anche chi si prende cura di loro si sente meno oppresso, specialmente se l’animale è un gatto, che di solito richiede meno cure di un cane.

Va da sé che possedere un animale domestico non è per tutti, ma per molti anziani, varrebbe la pena considerarlo per i benefici che un animale ha sulla salute fisica e mentale, e sulla vita sociale.

E se avete bisogno di aiuto, il caregiver di Bayshore può aiutarvi con i compiti quotidiani associati ad esso.

Chiamaci al 1-877-289-3997

Email a [email protected]

Risorse:

  1. ScienceDaily
  2. National Institutes of Health
  3. National Center for Health Research
  4. WebMD
  5. Canadian Society for Exercise Physiology (CSEP)
  6. Ontario SPCA
  7. Psych Central
  8. American Heart Association

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *