SOCIALE Aumento significativo del tasso medio delle “tate”

, Author

E’ basandosi sul profilo dei 92.650 profili di baby-sitter registrati sul suo sito che la piattaforma Yoopies (1) stima questo martedì che il costo delle “tate” che si occupano dei bambini a casa -il metodo di cura preferito dai francesi- “è in realtà molto più alto del minimo legale: ammonta nel 2018 a 3,18€/ora/bambino”, cioè +2,58% rispetto al 2017.

Il loro salario minimo legale nel 2018 è di 2,78 euro all’ora per bambino, ma generalmente scelgono di fissare un importo più alto.

Secondo lo studio, tre regioni della Francia sono particolarmente colpite dall’esplosione delle tariffe orarie: l’Île-de-France con un aumento del +5,3%, l’Occitanie a +4% e Provence-Alpes-Côte d’Azur a +3,5%. Di nuovo, le differenze tra le regioni sono impressionanti: 66 centesimi/ora di differenza tra la Corsica, la regione più costosa con 3,68 euro/ora e la Normandia, la regione più economica con 3,02 euro/ora.

Forte disparità tra regioni

Per quanto riguarda le babysitter (che vengono a casa tua per accudire i bambini), di cui ci sono 1,15 milioni nel database del sito, le loro tariffe si stanno stabilizzando appena sopra i 9 euro (9,05 euro, +0,67% rispetto al 2017).

Anche in questo caso, le disparità tra le regioni rimangono molto significative e il divario continua ad aumentare tra le regioni più e meno care: c’è così una differenza di 57 centesimi all’ora tra la Corsica, la regione più cara (9,49 euro) e il Pays de la Loire, la regione meno cara (8,92 euro). L’anno scorso, questa differenza era di “soli” 37 centesimi/ora.

(1) La principale piattaforma europea di assistenza all’infanzia, con sede a Parigi e presente in 10 paesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *