Stili di mais, l’efficacia di un diuretico

, Author

Descrizione
La storia del mais si fonde con quella delle civiltà. Si dice che il mais abbia avuto come antenato una specie foraggera e alimentare che cresceva spontaneamente in America centrale. Il mais è nato 7000 anni prima di J-C. I precolombiani veneravano il Dio Mais, dio della vita. Inoltre, Zea, il nome botanico del mais, significa “vivere” in greco e Mays viene dallo spagnolo mahiz o mais, il nome dato al mais nel suo paese d’origine, Haiti. Bisogna aspettare le spedizioni di Christophe Colomb verso il nuovo mondo, affinché il mais faccia la sua apparizione in Europa dove è molto coltivato a partire dalla fine del XVIème secolo.
L’efficacia di un diuretico
È solo alla fine del XIXème secolo che le proprietà del mais sulle funzioni di eliminazione dell’organismo sono messe in evidenza. Eterosidi, flavonoidi e sali di potassio sono all’origine delle sue proprietà diuretiche osmotiche. Le saponine agiscono in gran parte come antinfiammatori. Gli stimmi del mais sono ricchi di silice, potassio, calcio, magnesio, ferro e fosforo. È anche un’eccellente fonte di vitamine del gruppo B. L’agenzia francese di sicurezza sanitaria dei prodotti di salute (Afssaps) riconosce che gli stili di mais sono “tradizionalmente utilizzati per facilitare le funzioni di eliminazione urinaria e digestiva, ma anche come coadiuvante delle cure di dimagrimento e per sostenere l’eliminazione renale dell’acqua”. Questo effetto diuretico può essere utile sia per le cure per la perdita di peso, ma anche in caso di cistite, reumatismi o gotta.
Questa scheda è tratta dal libro “La salute attraverso le piante” (Edizioni Alpen)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *