The Best Sci-Fi Shows of the 90s (Italiano)

, Author

Fox Broadcasting / Getty Images By Mike Bedard/May 22, 2020 3:26 PM EDT

È difficile accendere la televisione o entrare al cinema senza vedere la fantascienza dominare il paesaggio. Le masse in generale sono ormai abituate a storie di alieni e robot del futuro. Ma non è sempre stato così. C’è stato un tempo in cui la fantascienza era generalmente relegata alle riviste pulp. Se si volesse provare a definire il fascino del grande pubblico per le storie stravaganti di uomini sulla luna e viaggi nel tempo, si dovrebbe tornare agli anni ’90.

La fantascienza è decollata in quel decennio. Film come Jurassic Park e Independence Day hanno illuminato il box office e hanno fatto interessare la gente a questo tipo di storie. Ma non c’era bisogno di guardare il grande schermo per trovare queste storie. Bastava accendere la televisione. I migliori show di fantascienza degli anni ’90 hanno dimostrato che non c’è bisogno di budget enormi per raccontare storie divertenti e stimolanti. Avevi solo bisogno di una scrittura solida e di una premessa intrigante. Quale di queste serie hai guardato più e più volte tra l’ascolto di Pearl Jam e lo sgranocchiare Dunkaroos?

Star Trek: Deep Space Nine ti ha portato in viaggio

Per molti fan, Star Trek: Deep Space Nine è il solo degno successore della serie originale. Questa serie di Star Trek The segue le avventure di un equipaggio situato sulla stazione spaziale Deep Space Nine, e continua le idee dichiarate in The Next Generation, vale a dire il conflitto tra i Cardassiani e i Bajorani.

ZZZ

dc titans season 2

Anche se è ambientato nell’universo di Star Trek, Deep Space Nine si è guadagnato molti elogi per essere accessibile a persone che non avevano mai guardato nulla di Star Trek prima. Dato che lo show non si concentrava necessariamente sull’esplorazione perché la stazione spaziale non viaggiava, lo show poteva invece concentrarsi su temi legati al conflitto centrale. Per esempio, lo show trattava spesso questioni relative al prezzo della guerra e alle varie nazioni che dovevano risolvere le loro differenze.

In aggiunta a tutto questo, Deep Space Nine ha uno dei cast più eclettici di qualsiasi serie Star Treks. Inoltre, lo show è notevole per avere Avery Brooks nel ruolo di Benjamin Sisko, il primo capitano nero della serie e forse il migliore dei migliori capitani di Star Trek. Deep Space Nine ha mostrato che c’era ancora del terreno da rompere in televisione, ed è ancora apprezzato dai Trekkies oggi.

Babylon 5 ha avanzato la narrazione di fantascienza

Babylon 5 è un’incredibile aggiunta alla fantascienza, soprattutto nel modo in cui la serie è stata costruita. Si compone di cinque stagioni e un totale di 110 episodi, ma lo spettacolo è stato progettato per funzionare come un “romanzo” con ogni episodio come un singolo capitolo di quel libro. Di conseguenza, lo show è incredibilmente serializzato. Le azioni dei personaggi avevano conseguenze reali, e a volte dovevano affrontare le conseguenze di certe decisioni per diversi episodi dopo il fatto. Questo era un concetto unico, dato che la maggior parte degli show dell’epoca confinava gli eventi a singoli episodi senza fare davvero riferimento ad essi in seguito.

Ma lo show era più che il sogno di uno scrittore televisivo. Ha anche affrontato importanti questioni riguardanti il mondo moderno. Lo spettacolo si occupa della lotta tra guerra e pace, e tratta argomenti che vanno dalla religione alla tossicodipendenza. Anche se ci sono specie esotiche a bizzeffe nello show, tutto si concentra su un gruppo di umani che cercano di proteggere la Terra dal totalitarismo. È uno degli show di fantascienza più intelligenti e trascurati degli anni ’90, e vale la pena guardarlo di nuovo.

3rd Rock From the Sun ha reso la fantascienza divertente

Non tutta la fantascienza ha a che fare con la guerra e le riflessioni sulla natura dell’uomo. Alcuni spettacoli usano semplicemente una premessa fantascientifica per un effetto esilarante, come in3rd Rock from the Sun. Lo show si concentra su quattro alieni che si fingono umani sulla Terra per studiare il comportamento umano. Di conseguenza, lo show dà uno sguardo al comportamento umano dalla prospettiva di un alieno, e questo spesso si traduce in gags e battute umoristiche.

Uno dei migliori episodi dello show arriva nella quinta stagione con ‘Dial M for Dick. La famiglia si ritrova in un giallo interattivo, ma l’unico problema è che non si rendono conto che l’omicidio in questione è falso. Questo tipo di interpretazione errata definisce la serie, e se siete cresciuti negli anni ’90, è probabile che vi sintonizzaste spesso sulla NBC per vedere quale buffonata avrebbero fatto dopo. Dobbiamo anche ringraziare questa serie per aver fatto conoscere al mondo un giovane Joseph Gordon-Levitt, che avrebbe recitato in film come 500 giorni d’estate e Beginning. E tutto è iniziato con un piccolo show sugli alieni.

SeaQuest DSV era uno show degli anni ’90 che ci ha dato uno sguardo al futuro

Una delle cose intriganti nel guardare le proprietà fantascientifiche del passato è come abbiamo superato gran parte della tecnologia presente in esse. Quando iniziò SeaQuest DSV, era ambientato nel 2018, e ovviamente viviamo in un mondo leggermente diverso da quello presentato in questo dramma subacqueo. Eppure, lo spettacolo sembra incredibilmente attuale, anche con la sua grande atmosfera anni ’90. Nella serie, l’umanità ha esaurito tutte le risorse naturali sulla terraferma, così mandano un sottomarino a cercare altre risorse sul fondo dell’oceano. Le questioni ambientali e i conflitti politici sono in primo piano nello show, specialmente nelle prime stagioni.

Anche se è diventato uno dei programmi più rilevanti degli anni 90, la serie ha faticato a decollare. E nonostante Steven Spielberg come produttore esecutivo, non ha mai ottenuto lo stesso livello di interesse di qualcosa come Star Trek. Lo show è stato cancellato dopo tre stagioni. Ma anche se non ha ottenuto i voti più alti, maSeaQuest DSV è degno di nostalgia. Forse c’è qualcosa che il pubblico moderno può prendere dalla serie che la gente degli anni ’90 non poteva prendere. Dopotutto, c’è un delfino parlante, alcune immagini piuttosto belle e i camei di Mark Hamill e William Shatner.

Terra 2 è diventato un gioiello di culto

Terra 2 può essere durato solo una stagione, ma ha avuto un impatto enorme in quei 21 episodi. Lo show è stato nominato per numerosi premi, tra cui un Saturn e un Emmy Primetime, e ha rotto un nuovo terreno nel mostrare che tipo di storie avvincenti le reti potevano raccontare in televisione.

La serie segue un gruppo di umani che guidano una forza chiamata Progetto Eden. Il loro obiettivo è quello di viaggiare su un pianeta simile alla Terra per sperare di trovare una cura per una malattia che cancella i bambini. L’idea di viaggiare su un altro pianeta quando la Terra non è più praticabile è qualcosa che viene ancora buttata in giro fino ad oggi, e Terra 2 potrebbe un giorno servire come ispirazione per guidare la carica in una tale impresa.

Ma in realtà, lo show è anche notevole per avere Debrah Farentino come protagonista, rendendola il primo comandante donna di una serie televisiva di fantascienza. Sì, ha battuto Star Trek: Voyager di pochi mesi. Inoltre, Earth 2 riesce davvero a concentrarsi sulle relazioni all’interno del Progetto Eden, costruendo un sacco di dramma umano in un paesaggio fantascientifico. Inoltre, con l’apparizione di Tim Curry che crea problemi a tutti per alcuni episodi, come si potrebbe trasmettere questo?

Jupiter Moon ha portato una soap opera nello spazio

Nonostante si svolga alla periferia del pianeta con il grande punto rosso, Jupiter Moon non tratta realmente temi pesanti. Invece, si concentra sulla vita mondana degli studenti a bordo di una navetta spaziale. Lo show è più una soap opera durante l’anno 2050, dove l’astronave Cheveux orbita intorno a Giove, e nel corso del tempo, la serie si concentra su un tentativo di portare l’astronave nelle stelle chiamato Progetto Daedalus.

Jupiter Moon corre davvero la gamma di intense trame. A volte lo show si concentrerà su sottotrame romantiche tra vari personaggi, e altre volte l’attenzione sarà sui disastri naturali che si abbattono sull’astronave. Questo può essere esagerato e melodrammatico, ma cos’altro ci si aspetta da una soap opera? Per le persone che vogliono una serie di fantascienza che non ha il destino dell’umanità in gioco, Jupiter Moon è un intrattenimento di evasione accessibile che è bello avere in background.

Millennium rende la fantascienza un po’ più oscura

Per gli spettatori che non avevano paura di scavare nella psiche oscura dell’umanità, Millennium era lì per correre rischi audaci. Lo show è stato creato da Chris Carter, che è anche responsabile dello sviluppo di The X-Files, e allo stesso modo, Millennium racconta la storia di un ex agente dell’FBI che ora lavora per il misterioso Millennium Group. Ma questo agente ha la capacità speciale di vedere nella mente dei criminali. Quando la serie è iniziata, si è concentrata principalmente su Frank Black (Lance Henriksen) alla ricerca di assassini, ma con il progredire della serie, ha approfondito maggiormente il Millennium Group che lo ha assunto.

spider man homecoming set photos

Lo show è durato tre stagioni per un totale di 67 episodi, ma è stato cancellato prima del finale. Ma per i finalisti che vogliono finire una serie, sarete felici di sapere che Millennial ha, infatti, ottenuto un finale, anche se in uno show diverso. La settima stagione di X-Files presenta un episodio chiamato “Millennium” che conclude la storia del periodo in cui Frank Black lavorava per il Millennium Group. Comunque, se state cercando una fantascienza spaventosa che scava davvero nell’oscurità, allora Millennium è sicuramente da controllare.

ReBoot ha introdotto i bambini negli anni ’90 alla fantascienza

I bambini in Canada erano abbastanza fortunati da vedere la fantascienza in CGI ogni settimana sotto forma diRestart. Questa serie di azione-avventura segue Bob, Enzo e Dot Matrix mentre proteggono un sistema informatico da virus devastanti. La grafica può sembrare goffa per gli standard odierni, ma lo spettacolo era innovativo all’epoca. Inoltre, dato che lo show si svolge all’interno di un sistema informatico, ha senso che i personaggi siano limitati dalla potenza di elaborazione dei computer dell’epoca.

Lo show è durato quattro stagioni, tra il 1994 e il 2001. Ma come tutto ciò che si scarica da Internet, non ci si può liberare di qualcosa di così buono così facilmente. Qualche anno fa, è stato annunciato che la serie avrebbe ricevuto un… beh, un reboot. Ora è possibile guardareReBoot: The Guardian Codesur Netflix, che porta la serie nel 21° secolo alla moda. Ma per quanto riguarda l’originale stesso, ha effettivamente aiutato i bambini a capire meglio i computer, e bisogna riconoscere lo spettacolo. Non solo presentava uno dei migliori cattivi animati degli anni ’90, ma anche uno dei finali più oscuri nella storia dei programmi per bambini, con il cattivo che faceva dei danni spaventosi per un cartone animato per bambini.

Star Trek: Voyager ha continuato l’eredità della serie negli anni ’90

Getty Images / Getty Images

Star Trek: Voyager ha aperto nuove strade per il franchise. È stato il primo Star Trekin di una serie con una protagonista femminile, ma Kathryn Janeway era tutt’altro che l’unico personaggio femminile forte della serie.Voyager ha anche introdotto i fan a Sette di Nove, un ex drone Borg che cambia alleanza e si unisce all’equipaggio.

Lo show è stato in grado di esplorare aree dell’universo che altre serie non potevano. La premessa è che l’astronave Voyager è a 75 anni da casa, il che significa che i personaggi devono a volte – e farla franca – ignorare il protocollo della Flotta Stellare per sopravvivere. Lo show è stato anche in grado di introdurre nuove specie aliene, come gli Hirogen. Ma alla fine, i Borg – i cattivi preferiti dai fan – divennero gli antagonisti principali.

Lo show divenne un punto fermo dello Star Trekmythos. Oggi, vale la pena guardarlo solo per vedere tutti i folli camei delle celebrità, come Dwayne ‘The Rock’ Johnson, Tom Morello e Sarah Silverman.

The X-Files Made You Believe

Per gran parte degli anni ’90, non si poteva scorrere una guida TV senza vedere le lodi di un piccolo show chiamato X-Files. Nel caso non abbiate visto questo capolavoro di serie, segue Dana Scully (Gillian Anderson) e Fox Mulder (David Duchovny), due agenti speciali dell’FBI che indagano su casi paranormali. Nel corso dello show, esaminano eventi che coinvolgono alieni e ogni sorta di creature inspiegabili.

Lo show è andato originariamente in onda dal 1993 al 2002, ma i fan non ne avevano mai abbastanza di Scully e Mulder. Lo show ha anche generato due film, così come un revival della serie stessa che si è svolto dal 2016 al 2018. È un grande spettacolo che ha retto sorprendentemente bene grazie al suo uso della spiritualità e delle teorie della cospirazione, temi che sono ancora troppo comuni. oggi. Anche i nuovi arrivati che non hanno mai visto un episodio prima possono iniziare oggi e diventare completamente assorbiti dalla serie. La chimica tra Duchovny e Anderson tiene sempre gli occhi sullo schermo, non importa quale sia il mostro della settimana.

Dark Skies ti faceva mettere tutto in discussione

Dopo che X-Files è diventato un fenomeno culturale, ogni altro network ha cercato di emulare quel successo con le proprie prestigiose serie di fantascienza. Molti di loro erano piuttosto dimenticabili, ma unXimitation Files si distingueva davvero dal resto.Dark Skies ha funzionato su NBC dal 1996 al 1997 per una sola stagione, ma ha avuto un enorme impatto durante quel periodo. La serie si concentra sull’idea che la storia americana, come la maggior parte della gente la conosce, è una bugia. In realtà, gli alieni sono sulla Terra dagli anni ’40 e il governo ha coperto la loro esistenza da allora. Lo show segue John Loengard (Eric Close) e Kim Sayers (Megan Ward) mentre cercano di scoprire la verità su questo gruppo alieno conosciuto come “L’Alveare”.

American Gods Explained

Lo show incorpora spesso eventi di vita reale nelle sue trame. Per esempio, uno dei migliori episodi, ‘Moving Targets’, segue l’assassinio di John F. Kennedy mentre John e Kim cercano di impedire all’Alveare di uccidere i leader mondiali al suo funerale. Questo remix della storia americana diventa incredibilmente intrigante man mano che la serie va avanti. È solo un peccato che sia stato cancellato prima che potessimo davvero immergerci nella sua premessa.

The Animorphs ha dimostrato che gli adolescenti possono essere eroi

la serie di libri Animorphs ha sempre avuto alcune delle copertine più belle alla Scholastic Book Fair. La popolarità dei libri ha portato naturalmente a un adattamento televisivo su Nickelodeon. La serie è andata in onda per due stagioni dal 1998 al 2000, ma per i fan dei libri, quelle stagioni sono state sufficienti a cementare il loro amore per il franchise.

La serie segue cinque adolescenti che incontrano un alieno che dà loro il potere di trasformarsi in animali per salvare il mondo da una pericolosa razza aliena conosciuta come gli Yeerks. È interessante notare che la serie di libri è diventata piuttosto oscura quando hanno approfondito gli orrori della guerra. Se la serie TV fosse stata autorizzata a continuare, è improbabile che avrebbe approfondito questi aspetti dei libri, ma è interessante pensare a come potrebbero essere stati adattati per andare in onda su Nickelodeon. Ma almeno abbiamo potuto vedere 26 episodi prendere vita sui nostri schermi televisivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *