Trasmissione non sincronizzata

, Author

una trasmissione non sincronizzata.

La trasmissione non sincronizzata è progettata con la consapevolezza che un operatore sarà addestrato a cambiare le marce in un coordinamento noto di tempi predefiniti. Il funzionamento dei veicoli commerciali con l’uso di una doppia frizione è una tecnica che viene insegnata nelle scuole di specializzazione. I piloti più abili possono cambiare queste trasmissioni senza usare la frizione, mettendo il motore esattamente alla giusta velocità in folle prima di tentare di riempire un cambio, una tecnica chiamata “cambio a suono”. Con carichi utili che vanno dalle 40 tonnellate in su, alcuni trattori stradali hanno 18 marce che l’operatore cambierà prima di raggiungere una velocità massima di crociera di 110 km/h. Molte velocità molto basse sono utilizzate nelle attrezzature agricole per l’aratura o la raccolta. Un operatore inesperto troverà improvvisamente un pezzo di equipaggiamento pesante bloccato in funzione a tutto gas, o peggio, non sarà in grado di scalare un veicolo in fuga in folle che si sta dirigendo lungo una ripida salita, a meno che non capisca il principio della sincronizzazione e i problemi di coppia con trasmissioni non sincronizzate. Molte strade di montagna richiedono esperienza per gli operatori di attrezzature pesanti per rimanere in marcia e muoversi attraverso una ripida pendenza. Molte altre circostanze sarebbero affrontate dagli operatori di trasmissioni non sincronizzate. Le tecniche di sicurezza e il funzionamento devono essere appresi prima di utilizzare uno di questi tipi di veicoli.

La doppia frizione (veicolo commerciale)Edit

Una trasmissione.

Articolo dettagliato: doppia frizione.

I conducenti di veicoli pesanti, attrezzature agricole, trattori e altre attrezzature pesanti hanno imparato a cambiare le marce per spostare le merci di trasporto su strada disinnestando prima la frizione premendo parzialmente il pedale della frizione, abbastanza per tirare la trasmissione fuori dalla marcia, reinserire la frizione in folle (tra le marce con il pedale della frizione premuto) per consentire alla velocità del motore di decelerare abbastanza per gli ingranaggi per rallentare abbastanza per cambiare marcia, e senza gli alberi di trasmissione rallentando la loro velocità di rotazione (giri al minuto), e poi disinserire la frizione di nuovo (premendo il pedale della frizione e quindi cambiando marcia). In una seconda fase, lo spostamento dell’ingranaggio superiore mediante l’innesto del giunto di trasmissione impegna il disco della frizione superiore.

Gli operatori professionali si sottopongono a una vasta formazione sulla sicurezza prima ancora di imparare il sistema a doppia frizione. Una volta che l’operatore ha familiarità con il selettore di gamma, il tachimetro, la velocità, la coppia e l’attrezzatura, può iniziare ad anticipare quando cambiare marcia. Gli operatori acquisiranno familiarità con il cambio di marcia. Imparano anche a tenere il piede lontano dal pedale della frizione durante la guida, poiché questi tipi di trasmissioni usano la frizione per diverse ragioni molto diverse. La profondità della frizione che è depressa a terra determinerà ciò che la frizione farà come sincronizzatore.

Freno della frizioneModifica

A differenza di qualsiasi altro tipo di trasmissione, i sistemi non sincronizzati hanno spesso un meccanismo di rallentamento o un sistema di arresto al minimo degli ingranaggi. Nei veicoli a motore commerciali, questo meccanismo è chiamato freno della frizione, ed è utilizzato dalla frizione che agisce sulla compressione del motore. Questo è utile sui veicoli pesanti con motori diesel, e rilascia il freno di stazionamento e innesta la trasmissione dopo un arresto. Il freno della frizione non solo rallenta o ferma l’albero del cambio, ma può anche impedire il movimento nella marcia successiva fino a quando la frizione è sollevata a pochi centimetri da terra. Per passare alla marcia successiva, la frizione deve essere a metà strada verso terra, altrimenti il freno della frizione impedirà alla trasmissione di entrare o uscire dalla marcia. Il meccanismo del freno della frizione in una trasmissione non sincrona ha spesso bisogno di essere riparato o sostituito quando un operatore è inesperto, si consuma più velocemente, diventa inutilizzabile e perde la sua funzione.

Confronto tra trasmissioni

Le trasmissioni non sincrone sono progettate per dipendere da un operatore esperto nel cambio. Gli operatori hanno bisogno di capire come spostare queste trasmissioni nel cambio. Questo tipo di operazione può essere imparato in un centro di formazione per camionisti.

Tutti i cambi automatici hanno meccanismi che sono sincronizzati. La maggior parte delle trasmissioni manuali hanno anche dei sincronizzatori. Ma ci sono ancora altri tipi di trasmissioni che sono usate principalmente in applicazioni commerciali che non sono sincronizzate. I sistemi completamente sincronizzati o idropneumatici sono progettati per cambiare le marce in base alla potenza del motore e, insieme ad altri indicatori di marcia, forniscono la coppia alle ruote motrici. Queste trasmissioni sincronizzate hanno dei meccanismi (chiamati coni e sincronizzatori) che sono progettati per mantenere una velocità adeguata agli ingranaggi prima di rompersi.

Le trasmissioni di attrezzature pesanti per uso industriale, militare o agricolo hanno diversi problemi di coppia e di carico. Le enormi sollecitazioni e la massiccia potenza causerebbero il fallimento di un convertitore a taglio. Per progettare attrezzature più affidabili e durature, queste macchine utilizzano spesso trasmissioni non sincronizzate. Qualsiasi trasmissione che richiede all’operatore di sincronizzare manualmente il motore con la rivoluzione e l’albero a gomiti (RPM) con l’albero motore è non sincrona.

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *