Trattamento della prostatite cronica/sindrome da dolore pelvico cronico con tamsulosina: uno studio randomizzato in doppio cieco.

, Author

OBIETTIVO: Abbiamo confrontato l’efficacia della tamsulosina con il placebo per il trattamento della prostatite cronica/sindrome da dolore pelvico cronico (CP/ CPPS). MATERIALI E METODI: In uno studio di fase II in doppio cieco, 58 pazienti di 55 anni o più giovani con CPPS moderato o grave sono stati randomizzati a ricevere tamsulosina 0,4 mg o placebo per 6 settimane. I pazienti sono stati valutati nei giorni -14 e -1 durante un washout di 2 settimane, e nei giorni 15 e 45. L’endpoint primario era il cambiamento basale nel punteggio totale del National Institutes of Health Chronic Prostatitis Symptom Index (NIH-CPSI) per 45 giorni. Gli endpoint secondari erano il cambiamento al basale nel punteggio totale NIH-CPSI in 15 giorni e il cambiamento al basale nel dolore, nei sintomi urinari e nella qualità della vita/impatto dei domini NIH-CPSI nei giorni 15 e 45. Le analisi degli stakeholder sono state eseguite post-hoc. RISULTATI: In 45 giorni l’effetto del trattamento (differenza tra i gruppi di trattamento nel cambiamento dal basale) era -3,6 (p = 0,04) in favore della tamsulosina. L’effetto complessivo della tamsulosina era una funzione del punteggio NIH-CPSI totale al basale. L’effetto del trattamento ha aumentato significativamente il punteggio di base aumentato (per un totale NIH-CPSI p

Questa traduzione è stata prodotta da un software automatico. Se desideri inviare la tua traduzione, inviala a [email protected]
ID Epistemonikos: 237c9e4970b87c7d1c0b5dc6ec0fc2f690894054
Prima aggiunta il: Jun 08, 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *