U.S. Jail Bans Reading Anything But The Bible (Italiano)

, Author


WASHINGTON – Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha avviato un’azione legale contro uno sceriffo della Carolina del Sud accusato di vietare ai detenuti di una prigione di leggere qualsiasi cosa tranne la Bibbia.

Secondo la denuncia del dipartimento, presentata questa settimana in un tribunale di Charleston, S.C., l’ufficio dello sceriffo H. Wayne DeWitt nega abitualmente le richieste dei prigionieri di ricevere giornali, riviste o anche corsi per corrispondenza.

“L’unico libro, rivista, giornale o pubblicazione religiosa” che il Berkeley County Detention Center permette “è la Bibbia”, afferma la denuncia.

Mentre il testo sacro è offerto gratuitamente ai detenuti, le altre religioni non hanno la stessa considerazione: a un ebreo che ha chiesto la Torah e a due musulmani il Corano è stato detto che i libri dovevano essere consegnati a mano dai familiari.

L'Express Abo'Express Abo
Offerta estiva: approfittate dell’offerta speciale 2 mesi per 1€
Si abbona

Secondo la denuncia, la fidanzata di uno dei musulmani ha provato a farlo, ma il Corano non ha mai raggiunto il suo destinatario.

Il Dipartimento di Giustizia dice che le pratiche violano il primo emendamento della Costituzione, che garantisce la libertà di religione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *