Uso di alcol, uso di tabacco e cannabis tra gli adolescenti della scuola secondaria nel 2018

, Author

A+A-

eftxssz6.jpgTrends No. 132, OFDT, 4 pp.
Giugno 2019

L’indagine nazionale sulla salute degli adolescenti e le sostanze nelle scuole medie e superiori (EnCLASS) è stata sviluppata dai team di ricerca francesi che fanno riferimento alle indagini internazionali Health Behaviour in School-aged Children (HBSC) e European School Survey Project on Alcohol and other Drugs (ESPAD).

Per la prima volta nel 2018, più di 20.000 studenti delle scuole medie e superiori rappresentativi degli adolescenti nelle scuole della Francia metropolitana tra gli 11 e i 18 anni hanno risposto simultaneamente a un questionario online sui loro comportamenti di salute e sull’uso di sostanze psicoattive. I primi risultati sono presentati nel numero 132 della rivista Tendances.

Sono soprattutto le sostanze lecite, alcol e tabacco, a diffondersi durante gli “anni della scuola media”. Prendendo insieme tutti i livelli delle classi della scuola secondaria, 6 studenti su 10 dichiarano di aver già consumato una bevanda alcolica e 1 su 10 indica l’ubriachezza alcolica. Per il tabacco, i livelli più bassi progrediscono rapidamente: il 7,6% dei bambini di prima media riferisce di aver sperimentato il tabacco e il 37,5% in terza elementare. La diffusione della cannabis non è iniziata fino al quarto grado e ha raggiunto il 16,1% nel terzo. Durante gli “anni della scuola superiore”, si stabilisce un uso più regolare. Questo è il caso dell’alcol, specialmente tra i ragazzi, un terzo dei quali inizia a usarlo nell’ultimo anno di scuola superiore. La diffusione del fumo sta accelerando: uno su cinque (21,5%) degli studenti anziani fuma quotidianamente. Per quanto riguarda la sperimentazione della cannabis, il 33,1% degli studenti delle scuole superiori è preoccupato.

Il confronto con le indagini precedenti mostra un calo di tutti gli usi nella scuola media. Nella scuola superiore questo è anche il caso del tabacco e della cannabis, ma i livelli di consumo di alcol sono stabili.

Gli autori: Stanislas Spilka, Emmanuelle Godeau (EHESP), Olivier Le Nézet, Virginie Ehlinger (Inserm UMR 1027), Eric Janssen, Alex Brissot, Antoine Philippon, Sandra Chyderiotis

Scarica le tendenze (file PDF, 429 Kb)
Scarica il comunicato stampa (file PDF, 52 Kb)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *